Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Asta di oggetti smarriti in aeroporto a Tessera: come fare per partecipare

Lunedì 27 Giugno 2022 di Matteo Peschiuta
Asta di oggetti smarriti in aeroporto a Tessera: come fare per partecipare
1

MESTRE - All'asta una quantità sbalorditiva di oggetti smarriti all'aeroporto. L'Istituto vendite giudiziarie di Venezia ha reso noto l'avvio della procedura riguardante all'incirca 2.500 beni dimenticati nelle aree aeroportuali da distratti viaggiatori, e mai più rivendicati. Spulciando la lunga lista di oggetti, suddivisi in 118 lotti, si resta sorpresi da molti elementi curiosi.

Asta di oggetti smarriti: la lista

C'è ad esempio chi ha dimenticato il souvenir di Venezia appena acquistato, chi una bistecchiera, oppure un trapano, un frullatore, uno sterilizzatore, una racchetta da tennis, una chitarra, un taglia capelli e addirittura uno strumento musicale kazako. C'è poi una grande quantità di beni che si perdono piuttosto sovente e che raramente vale la pena di tornare a recuperare quando ci si sposta con l'aereo. Si tratta ad esempio di 42 power bank, 62 tra cuffie e cuffiette, 238 orologi di varie marche e tipologie, quasi 600 pezzi di bigiotteria tra anelli, collane, spille e braccialetti, 240 paia di occhiali da sole e da vista, e un'innumerevole quantità di capi d'abbigliamento, cinture, cappelli, zaini e borse, anche di firme dell'alta moda.


Una buona parte di oggetti smarriti ha poi a che fare con l'informatica e, in questo caso, sorprende maggiormente il fatto che i legittimi proprietari non si siano mossi per recuperarli, dal momento che spesso al loro interno custodiscono dati sensibili e riservati. Si tratta perlopiù di smartphone (circa 250), tablet (circa 200) e pc portatili (circa 50). Questi oggetti verranno consegnati all'assegnatario in fase d'asta resettati e privi di dati sensibili, oppure bloccati con l'account del precedente proprietario, e in tal caso i beni si intenderanno venduti per i pezzi di ricambio. Stupisce anche leggere dello smarrimento di 88 tra portafogli, portatessere e portamonete, anche questi mai rivendicati, pur contenendo molto probabilmente valori e documenti personali importanti. Resta poi un altro grande classico degli oggetti smarriti, come la macchina fotografica. In lista infatti spiccano più di 30 macchine fotografiche digitali con custodie, accessori e obiettivi vari. Una mole importante di oggetti dunque che, dopo aver trascorso un periodo di custodia dettato dalla legge in attesa del legittimo proprietario, ora verranno ceduti al miglior offerente.

Come e dove comprare

I beni verranno battuti nel corso di tre sessioni, che avranno luogo dal 1. luglio al 26 luglio per via telematica, secondo la formula del visto e piaciuto e senza alcuna garanzia. Gli interessati potranno partecipare all'asta collegandosi al sito www.fallcoaste.it sezione Ivg Venezia e potranno prendere direttamente visione dei beni in vendita presso la sala aste dell'Ivg a Mestre in via Flaminia 8, previa richiesta da inviare via email. Una ghiotta occasione per tutti, visti i prezzi a base d'asta, assolutamente abbordabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci