Casa all'asta a insaputa degli inquilini del palazzo: il caso del condominio del Rione Pertini

Martedì 1 Giugno 2021 di Fulvio Fenzo
Casa all'asta a insaputa degli inquilini del palazzo: il caso del condominio del Rione Pertini
3

MESTRE - Quando l’hanno saputo, una ventina di giorni fa, non ci volevano credere perché, dopo aver già perso il “riscatto” versato negli anni per il fallimento della cooperativa (tecnicamente una “liquidazione coatta amministrativa”), ora si sono trovati pure con il loro condominio messo all’asta in blocco. Otto famiglie del Rione Pertini che non possono sborsare i 733mila euro richiesti come prezzo base della gara fissata per il 15 giugno prossimo e che, per evitare di essere sbattuti fuori se si dovesse presentare un nuovo proprietario, stanno ora pensando di rivolgersi ad un legale per tutelare i loro diritti.

Casa all'asta


La vicenda risale al 2016 quando la mestrina Coipes, Consorzio di Iniziative e Promozione dell’Edilizia Sociale, viene posta in liquidazione coatta amministrativa dal Ministero per lo Sviluppo economico. Le pratiche si trascinano negli anni fino ad arrivare ad una prima asta che, nel settembre dello scorso anno, vede mettere sul mercato una prima parte del patrimonio di Coipes per un valore di oltre 17 milioni di euro, tra cui un blocco di 24 appartamenti realizzati a Maerne. E adesso è arrivata l’ora del condominio di via Camporese 38, una palazzina con otto appartamenti che fu tra ultime realizzate al Rione Pertini, e dove abitano famiglie che vent’anni fa, quando entrarono ad affitto calmierato, sognavano un giorno di poter riscattare l’alloggio. «Abbiamo saputo della vendita per caso tre settimane fa - raccontano in via Camporese -, poi l’amministratore è riuscito a procurarci le carte dell’asta che si terrà presso un notaio di Bologna. Ma noi non abbiamo la disponibilità economica di partecipare all’asta di metà giugno, e stiamo pensando di affidarci un avvocato per avere garanzie sul fatto di poter continuare a vivere in queste case». Garanzie che dovrebbero essere inserite nel bando, ma che comunque gli abitanti - che non sono mai stati avvisati ufficialmente della vendita -, sperano che vengano messe nero su bianco.


Appartamenti in vendita


Sempre il 15 giugno finirà all’asta anche un terreno della Coipes alla Bissuola, in zona Vallenari bis, per quasi un milione di euro e che dovrebbe fare gola a molte imprese, e un appartamento a Zelarino. «Per quanto riguarda il condominio di via Camporese - fanno sapere dallo studio del notaio delegato Roberto Moscatiello di Bologna -, il tentativo di vendita in blocco è stato disposto anche per risparmiare sulle spese, poi si vedrà». Ma intanto, mentre anche il Comitato degli abitanti del Rione Pertini offre la sua disponibilità per aiutare gli inquilini della palazzina, in via Camporese 38 sperano in un flop dell’asta del condominio, visto che quella di settembre 2020 per le case di Maerne è andata deserta, compreso il secondo tentativo effettuato in dicembre. Ma fino al 15 giugno qui nessuno dormirà sonni tranquilli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA