Fantin a Tokyo per il metallo più prezioso

Mercoledì 21 Luglio 2021 di Francesco Coppola
Antonio Fantin

BIBIONE - Il pass per partecipare ai XVI Giochi Paralimpici di Tokyo il campione e primatista mondiale Antonio Fantin lo aveva ottenuto con largo anticipo già nei mesi scorsi ma lui ha atteso l'ufficialità che è avvenuta nell'ultima sessione dei Campionati Italiani Assoluti Estivi svoltisi nella piscina Felice Scandone di Napoli. Il 19enne atleta di Bibione, che difende i colori delle Fiamme Oro/Lazio Nuoto, ha concluso i Tricolori conquistando 5 titoli: 2 Assoluti Open (100 stile con 1'0476 e 400 stile con 5'01) e 3 della Categoria S6 (100 e 400 stile e 100 dorso con 1'2195). Medaglie che la dicono lunga sulle capacità e serietà del nuotatore che rimane un esempio per tanti giovani. 


Quali impressioni ricevute da i Tricolori di Napoli? 
Sono arrivato a queste gare molto carico di lavoro senza aver alleggerito nulla. Ho continuato a lavorare fino al giorno prima dei campionati perché con il mio allenatore, Matteo Poli, avevamo tutto pianificato per arrivare al punto giusto a Tokyo e quindi sarebbe stato un peccato interrompere la preparazione olimpica per i tricolori. 


Qualche bella soddisfazione? 
Certo. Sono stato contento dei tempi realizzati perché nonostante tutto il lavoro che stiamo facendo sono stati buoni e molto vicini a quelli realizzati in occasione dei Campionati Europei in Portogallo e anzi sono rimasto anche sorpreso. Partiremo per il Giappone mercoledì 11 agosto da Roma; mentre il rientro in Italia è previsto per domenica 5 settembre.


Quali saranno le tue gare ai Giochi?
Mi concentrerò su i 100 ed i 400 stile e le eventuali staffette che potrebbero essere una o due e i cui componenti sono scelti al momento e quindi su i 100 dorso. Quindi le due dello stile sono quelle su cui punto di più. 


PREPARAZIONE

La preparazione come sta procedendo? 
Stiamo continuando il lavoro a Lignano come pianificato e poi andremo tutti per una settimana al Centro Federale di Ostia fino a sabato 31 e torneremo per 7-10 giorni a casa e continuerò ad allenarmi a Lignano. Insieme a me a Tokyo ci sarà Matteo Poli che fa parte dello staff della nazionale. Da questo punto di vista per me è una fortuna perché potrà seguirmi fino all'ultimo. 


Che clima hai trovato a Napoli tra gli azzurri? 
E' stato bellissimo anche quando c'è stata la presentazione ufficiale della squadra per Tokyo. Una festa. Il nostro è un bel gruppo con tanta voglia di fare bene e di confermare le aspettative per i risultati ottenuti negli ultimi anni. La maggiorparte di noi era sotto carico di lavoro e speriamo che ad agosto e settembre si possa stare bene. 
Cosa hai provato nel vedere il tuo nome nella lista dei convocati per i Giochi? 
C'è da dire che bisogna seguire una serie di tempi limite per poter gareggiare ma anche criteri per le convocazioni. Io già rientravo e diciamo che a Napoli è stata l'ufficializzazione per presentare la squadra al completo. Ho rispettato i criteri ed a inizio stagione avevo già fatto buoni tempi. E' stata un'annata in cui è andato tutto bene ma non c'è un momento ben preciso in cui si realizzino i tempi per far scattare automaticamente le convocazioni. Bisogna rispettare i vari criteri e sulla loro base il Ct della Nazionale sceglie gli atleti. Stiamo lavorando bene e siamo sereni anche se piano piano ci stiamo avvicinando ai Giochi. 


Avverti la tensione? 
Sono molto sereno perché sento e sono certo che sto lavorando bene. La serenità per me è essenziale. Vedremo poi qualche giorno prima delle gare anche perché per me sarà la prima partecipazione ai Giochi Paralimpici e quindi non ho un precedente per confrontarmi. Cercherò di viverli il più sereno possibile. 
Tra le tre gare individuali quali sarebbero quelle su cui punti di più? 
I 100 e i 400 stile. Questa Estate ho pensato di fermarmi con gli esami universitari e di spostare la sessione a dopo Tokyo proprio per preparare le gare ai Giochi. Li riprenderò al rientro in Ottobre dove potrò concentrarmi meglio. 

Ultimo aggiornamento: 22 Luglio, 10:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA