«Ammazzate tutti i profughi»: post
razzisti su fb, bufera sulla prof

Giovedì 20 Ottobre 2016
Una foto d'archivio
70

VENEZIA - Attacca i bambini musulmani, da eliminare perché «tutti futuri delinquenti, da estirpare alla radice», i migranti in arrivo, ai quali augura «di affogare», e l'accoglienza di quanti fuggono dalle guerre, considerati «la peste del terzo millennio». La pagina Facebook della prof Fiorenza Pontini, veneziana, è un florilegio di invettive contro gli stranieri, improperi contro Renzi e Brugnaro e ricordi nostalgici di Benito Mussolini, mescolati a immagini di cagnolini teneri e tavole imbandite.
 

 

Peccato che la donna, 59 anni e due figli, esprima con assoluta naturalezza i suoi pensieri, secondo le accuse, anche davanti agli alunni del liceo Marco Polo in cui insegna. A denunciare il caso sono stati oggi i deputati di Sinistra Italiana Giulio Marcon e Celeste Costantino, chiedendo indagini e un'ispezione ministeriale urgente. Dalla dirigenza scolastica regionale si smentisce che qualcuno, sino ad ora, abbia segnalato comportamenti impropri dell'insegnante.
 

Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre, 15:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA