Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Allerta maltempo: in arrivo temporali accompagnati da grandinate, fulmini e forti raffiche di vento. E durerà per 7 giorni

Venerdì 23 Settembre 2022
In arrivo maltempo (foto di archvio)

VENEZIA - Torna l'allerta pioggia, un'ondata di maltempo che coinvolgerà parte del Nord e Centro Italia e  anche il territorio del Veneto. Da sabato, 24 settembre, si sprofonda quindi nell'autunno e tutta la settimana si annuncia all'insegna del maltempo. Una perturbazione proveniente dalla Spagna raggiungerà, infatti, nelle prossime ore l'Italia portando piogge e temporali sulle regioni centrali e settentrionali. Sulla base delle previsioni disponibili, il dipartimento della Protezione Civile ha dunque emesso una allerta meteo che prevede a partire dalle prime ore di sabato precipitazioni diffuse, che localmente potranno essere anche molto intense e accompagnate da grandinate, fulmini e forti raffiche di vento, su Piemonte, Liguria, Emilia-Romagna, Veneto, Toscana, in estensione a Marche ed Umbria. Sulla base dei fenomeni previsti, il Dipartimento ha valutato un'allerta gialla su Emilia Romagna, Toscana e Umbria, nonché su parte di Piemonte, Liguria, Veneto e Marche.

Meteo, le previsioni

L'andamento della perturbazione in arrivo sarà particolarmente monitorato anche alla luce della tragedia avvenuta solo 8 giorni fa nelle Marche. Le prime piogge arriveranno nella notte. «La domenica delle elezioni sembra a rischio piogge torrenziali tra Lazio e Campania, maltempo anche su Friuli Venezia Giulia e, a carattere sparso, sul resto dell'Italia salvo schiarite al Nord-Ovest - spiega Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it - Da mercoledì la discesa di aria artica marittima potrebbe favorire nevicate fino a 1200-1500 metri tra Alpi ed Appennino settentrionale ma anche una generale attenuazione dei fenomeni».

Ultimo aggiornamento: 24 Settembre, 19:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci