Sbronze da superalcolici a 15 anni: ragazzini soccorsi fuori controllo

PER APPROFONDIRE: alcol, minori, veneto
Sbronze da superalcolici a 15 anni:  ragazzini soccorsi fuori controllo

di Monica Andolfatto

Poco più che bambini, ubriachi a tal punto che devono essere soccorsi e accompagnati a casa. Sono diversi i casi registrati in questi giorni che vedono minorenni protagonisti di pericolosi eccessi alcolici.

FUORI CONTROLLO
L'ultimo in ordine di tempo risale all'alba di Pasqua. Sono le cinque del mattino quando gli operatori del Suem richiedono l'ausilio della polizia perché non riescono a calmare un ragazzino in preda ai fumi dell'alcol. Siamo in via Fratelli Bandiera a Marghera e precisamente nell'area di servizio della TotalErg. Calmato a fatica e sedato, il minore viene identificato in un sedicenne residente in centro storico: contattati i genitori, sarà la madre ad attenderlo in piazzale Roma, dove è portato in ambulanza, per poi portalo a casa.

UBRIACO A ORIAGO
Sono all'incirca le 23 di venerdì scorso quando una donna, spaventata e arrabbiata, telefona alla centrale operativa del 112. Sta andando a Oriago a riprendersi il figlio quindicenne fuori da un bar: è completamente sbronzo.
Da quanto si è capito sono stati alcuni amici ad avvisarla dello stato in cui versa lo studente. Chiede ai carabinieri di intervenire, verificare se il locale sia o meno responsabile della mega bevuta...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 3 Aprile 2018, 09:04






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sbronze da superalcolici a 15 anni: ragazzini soccorsi fuori controllo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2018-04-04 16:38:01
ho gia' detto la mia in un'altro articolo simile e tutti a mettere pollice verso giu'...forse perche' troppo bacchettone...allora portateli dallo psicologo e gia' che ci siete fate un po' di terapia anche voi cari genitori...
2018-04-03 23:51:21
in quesrt epoca a 15 anni nn si possono chiamar bambini ma ragazzi... loro comunque si credono GRANDI e poi iinvece... e nn dico altro
2018-04-03 18:37:57
Come sempre in questi casi un saluto al GRANDISSIMO OLIVIERO TOSCANI......segna enrico...ciao enrico..ciao.
2018-04-03 15:19:15
d'altronde coi genitori che ogni santo pomeriggio, cascasse il mondo, devono andare a ingurgitare il quotidiano bibitone di spritz/prosecco e vinacci vari.. come vi aspettate che cresca un figlio? crescono i figli senza trasmettergli nulla, gli unici valori che hanno sono quelli alcolici. e il risultato eccolo qua. questo è il modello sociale che avete voluto: niente valori, niente morale, tutto all'insegna della leggerezza e dell'essere easy altrimenti..ehi che stress, uff che pesante che sei. ora godetevela e andate a raccogliere i vostri figli nel vomito, oppure sui binari o abbracciati ai pali
2018-04-03 14:30:38
Due generazioni cresciute coi dogmi del Sessantotto, vale a dire disprezzo e odio per tutto ciò che rappresenta l'autorità, l'ordine, il rispetto, il decoro. E adesso, di cosa ci lamentiamo?.. Non eravamo tutti entusiasti per il "vietato vietare"?... Questa società raccoglie ciò che ha seminato.