Aggressioni baby-gang a Sottomarina, 11 perquisizioni nelle case dei ragazzi indagati

Venerdì 7 Agosto 2020

CHIOGGIA - Questa mattina gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Venezia e del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Chioggia, con i militari della locale Compagnia Carabinieri hanno eseguito 11 perquisizioni personali e domiciliari a carico di altrettanti giovani, nella quasi totalità minorenni.

L'attività ha riguardato l’esecuzione di decreti emessi rispettivamente dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Venezia e dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Venezia, nell’ambito di varie indagini condotte in relazione ai casi di violenza giovanile, avvenuti a Sottomarina di Chioggia nelle scorse settimane.

Gli agenti della Polizia di Stato e i Carabinieri hanno lavorato autonomamente, ma sempre in stretto contatto, al fine di giungere all’identificazione dei responsabili, coinvolti in aggressioni che hanno sovente comportato lesioni personali per le vittime.

Alcuni minori sono stati condotti presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Chioggia, altri presso la Compagnia Carabinieri Chioggia Sottomarina, accompagnati dai rispettivi genitori che hanno presenziato alla redazione degli atti. I due maggiorenni sono stati accompagnati presso il Commissariato di Polizia, ove nei confronti di uno di loro è stato notificato l’avviso orale emesso dal Questore Masciopinto. Nelle perquisizioni sono stati impiegati una quarantina tra poliziotti e carabinieri.
 

Ultimo aggiornamento: 18:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA