Venditore di borse "false" reagisce ai controlli e aggredisce i carabinieri

Venditore di borse "false" reagisce  ai controlli e aggredisce i carabinieri
VENEZIA - Due carabinieri sono stati aggrediti e feriti da un senegalese, irregolare e già noto alle forze dell'ordine, che era stato fermato per un controllo in Riva degli Schiavoni a Venezia. Lo straniero, 25 anni, era stato sorpreso a vendere borse contraffatte da una pattuglia dell'Arma che non ha avuto nemmeno il tempo di intervenire perchè è stata aggredita. Il senegalese, infatti, si è scagliato contro i due militari che, con grande difficoltà, sono però riusciti a bloccarlo e a condurlo in caserma con il supporto di una ulteriore pattuglia intervenuta in loro soccorso. Due carabinieri, a seguito della colluttazione, hanno riportato lesioni guaribili in pochi giorni per le diverse contusioni, distorsioni ed escoriazioni. Informato il pm di turno, il 25enne è stato tratto in arresto e tradotto presso il carcere Santa Maria Maggiore di Venezia sino alla celebrazione della direttissima prevista per domani.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 13 Ottobre 2019, 17:13






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Venditore di borse "false" reagisce ai controlli e aggredisce i carabinieri
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 27 commenti presenti
2019-10-15 00:34:14
Ci sono risorse e rissorse. Le prime risorgono sopo ogni arresto, le seconde pure, anche se l'arresto è avvenuto con rissa. Rissorse, bah ...
2019-10-14 18:08:29
di che colore è?
2019-10-14 12:56:52
..... NoN Aveva iL ReGisTraTore di CASSA CoLLeGaTo con iL COMPUTER deLLa cenTraLe di ROMA....
2019-10-14 12:47:59
Se vado in Riva degli Schiavoni sono sicuro di vederlo nuovamente impegnato nella sua redditizia vendita abusiva di oggetti contraffatti. Per lui la gita in caserma e' stata solo un utile diversivo per vivere un sabato un po' piu' movimentato.
2019-10-14 11:06:02
Risorse-risorse-risorse, e ne sono arrivati ancora e continuano.È di ieri che la guardia costiera Tunisina nel intento di riportare i clandestini a riva é stata aggredita con armi bianche da taglio,giá partono armati poi quando arrivano in Italia sono poveri diavoli che scappano dalle guerre,ma quando mai tutta mano d'opera per la criminalitá sveglia gente