Accompagna il figlio a scuola, parcheggia in divieto e picchia un vigile davanti ai bambini

Episodio choc alla Primaria Marconi, al momento dell’entrata degli scolari: calci e pugni a un agente della polizia locale

Sabato 28 Maggio 2022 di Renzo Favaretto
La scuola Marconi di Scorzè
38

SCORZE’ - Prende a calci e pugni un agente della polizia locale (prognosi dieci giorni) davanti a mamme e bambini all’entrata della scuola elementare in centro a Scorzè. È successo ieri, verso le 8 in via Martiri della Libertà davanti alla scuola primaria Marconi nel momento dell’entrata degli scolari.
 

Agente pestato dal genitore davanti a scuola


«Ero in servizio proprio a quell’ora all’incrocio tra via Martiri e via Cercariolo nei pressi del passaggio pedonale – spiega lo sfortunato agente, M.C. di 47 anni, da 5 in servizio a Scorzè e precedentemente nel comune di Venezia nel reparto motorizzato per oltre 15 anni – Una vettura proveniente da via Venezia voleva introdursi in via Martiri, strada a senso unico con divieto di accesso per le vetture durante l’orario di entrata e uscita dei bambini della scuola. Dopo avere intimato l’alt ho dovuto rincorrere l’auto fino ai cancelli della scuola elementare dove l’autista ha fatto scendere dall’auto il figlioletto che si è avviato normalmente verso l’interno della scuola. Ma la persona che era al volante in evidente stato di eccitazione ha continuato a inveire e a indirizzarmi improperi. Si è rifiutato di porgermi i documenti e una volta sceso mi ha strattonato per un braccio e ha cominciato a dare calci cercando di colpirmi con dei pugni al volto».


 

Cosa è successo alla Primaria Marconi di Mestre


Ma la vicenda pare non sia finita qui. In soccorso all’agente è intervenuto oltre a qualche genitore anche un bidello della scuola che ha assistito alla scena. L’uomo a quel punto avrebbe anche cercato di entrare nell’edificio scolastico tra imprecazioni e parolacce contro tutti coloro che cercavano di tranquillizzarlo. «E’ la prima volta che mi succede un fatto del genere da quando indosso la divisa - continua l’agente di Scorzè - Scontri con persone particolari ne ho avuti durante la mia carriera lavorativa ma mai in occasioni del genere. Quello che particolarmente mi ha rattristato è che la scena ha avuto luogo davanti ai bambini che stavano entrando a scuola e ai genitori che li accompagnavano».
 

Il genitore sarà denunciato


In aiuto dell’agente sono subito arrivati il comandante della stazione della polizia locale di Scorzè e il collega che stava facendo il medesimo servizio scolastico poco lontano, in via Roma dove si collega via Martiri. Intervenuta immediatamente anche una pattuglia dei carabinieri di Scorzè che hanno imposto all’uomo di seguirli al comando di via Roma per accertamenti e per verificare le generalità dell’aggressore. Seguirà nei prossimi giorni la denuncia da parte del Comando della Polizia Locale per aggressione e lesioni a pubblico ufficiale.

Ultimo aggiornamento: 29 Maggio, 13:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci