Anche il segretario del Pd Zingaretti ricorda il giovane Lerussi morto a 36 anni: «Faccia pulita della politica»

Martedì 24 Novembre 2020 di R.U.
Andrea Simone Lerussi

Anche il segretario nazionale del Partito democratico Nicola Zingaretti ha voluto ricordare in un messaggio al segretario regionale Fvg Cristiano Shaurli, il giovane dirigente del partito Andrea Simone Lerussi, morto lunedì 23 novembre a 36 anni a causa di un tumore.

«Andrea Simone Lerussi non c'è più - scrive Nicola ZIngaretti - e tutto il Partito democratico ne piange la scomparsa prematura, stringendosi accanto alla famiglia. Abbiamo perso un giovane dirigente del partito, serio e competente, che nel suo Friuli Venezia Giulia mostrava la faccia sorridente e pulita della politica, la voglia di impegnarsi ed essere futuro. Ma non siamo addolorati solo perché ci ha lasciati un membro valente della nostra comunità politica: chi lavora e costruisce onestamente non è 'nostro' o di altri, è un patrimonio di tutti e la perdita è di tutti. Come il dolore e il rimpianto che ci ha unito al di là delle bandiere».

Anche i lavori odierni del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, riunito in presenza a Trieste nell'emiciclo di piazza Oberdan, sono stati aperti da un commosso ricordo dedicato alla memoria di Andrea Simone Lerussi.

Il minuto di raccoglimento dell'Aula è stato inoltre anticipato dalle parole del presidente del Cr Fvg, Piero Mauro Zanin, e del capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello, che hanno ricordato le qualità umane e professionali del giovane politico scomparso soltanto poche ore prima. «Restiamo orfani di una persona in cui vedevamo futuro e speranza, come Partito, come Gruppo, come comunità – ha detto Bolzonello a nome del Pd in consiglio regionale - Con la scomparsa di Andrea perdiamo una persona stupenda che aveva una nobile passione per la politica con la P maiuscola, che guardava sempre con serietà all'interesse comune e con garbo cercava sempre un confronto, volto al bene della comunità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA