La professoressa Riem vince il premio più importante dell'Australia, orgoglio di Udine dall'altra parte del mondo

Venerdì 3 Dicembre 2021 di Alessia Pilotto
Al centro Antonella Riem

UDINE - Quest’anno, la massima onorificenza riconosciuta dall’Australia a uno straniero va a una friulana: si tratta di Antonella Riem Natale, professoressa di letteratura inglese e già direttrice del Dipartimento di Lingue e letterature dell’Università di Udine. Alla docente, nata a Pordenone nel 1958, è stata infatti assegnata la Honorary Member in the General division of the order of Australia per l’impegno nelle relazioni di partnership negli scambi fra università italiane e australiane, per la sua pluriennale ricerca scientifica e diffusione della letteratura e cultura australiana in Europa e nel mondo.


IL RICONOSCIMENTO


The Order of Asutralia è il massimo riconoscimento che il Governo australiano assegna a cittadini non australiani. «Il prestigioso riconoscimento ricevuto dalla professoressa Riem – ha commentato il rettore dell’Ateneo di Udine, Roberto Pinton –, è motivo di orgoglio per l’intera comunità universitaria. L’impegno che Antonella ha profuso per decenni sul fronte della collaborazione internazionale con l’Australia ha aperto importanti possibilità sul fronte della ricerca e ampliato gli orizzonti di azione del nostro Ateneo». Sono oltre trent’anni, infatti, che Riem lavora e tiene relazioni internazionali con “downunder”: si è dedicata all’insegnamento della letteratura australiana, con un’attenzione particolare alle culture indigene australiane, organizzando molteplici conferenze sul tema, coinvolgendo accademici, scrittori e artisti da tutto il mondo e ha pubblicato oltre 150 studi scientifici, monografie e articoli. Sul fronte delle partnership, sin dal 1995 ha creato e facilitato scambi culturali, di ricerca e studio fra studenti italiani e australiani. In Italia, in Europa e nel mondo ha creato reti di ricerca per promuovere la letteratura e cultura australiane: ha pubblicato traduzioni di testi australiani in italiano, ha seguito nella loro ricerca su temi australiani numerosi studenti. Proprio grazie a questo impegno, nel 2018 il Center for partnership systems della California le ha attribuito il premio inaugurale nato per onorare studiosi che si distinguano nella ricerca sui partnership studies in diversi ambiti di studio accademico e di ricerca, assegnandoglielo in particolare per il libro A Gesture of Reconciliation: Partnership Studies in Australian Literature. Prima laureata della Facoltà di Lingue e letterature straniere dell’Ateneo friulano nel 1981, nel 1985 ha vinto la Australian-European Award Scholarship; nel 1986, presso la Queensland University di Brisbane ha ottenuto il titolo di Master in Literary Studies. All’Ateneo friulano, è stata la prima ricercatrice nel 1986, la prima professoressa associata (1997) e ordinaria (2002), nonché la prima preside donna della Facoltà di lingue (2007). Nel 2008 è stata eletta prima presidente donna della Conferenza nazionale dei presidi delle Facoltà di Lingue. Dal 2015 è presidente dell’Associazione nazionale docenti di Anglistica. Nel 1998 ha fondato il Partnership studies group, di cui è presidente. Sin dal 2002, ha pubblicato assiduamente testi critici, raccolte di saggi e volumi sulla letteratura australiana. Nell’anno accademico 2020-2021 ha inaugurato il primo Master in partnership e Sciamanesimo al mondo, ora Master in Partnership Studies and Native Traditions.

 

Ultimo aggiornamento: 09:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA