Udinese, Nicola si presenta: «Per restare in A bisogna fare punti»

Mercoledì 14 Novembre 2018
3
«Ho tanta fame di poter iniziare a lavorare con i ragazzi». Davide Nicola si è presentato così nella sua prima conferenza stampa da allenatore dell'Udinese. «La società è stata molto pratica, riconosce che quando il campionato dice che sei terz'ultimo, l'obiettivo prioritario è far punti». Nicola mira a «consolidare il gruppo e creare i presupposti per strappare da tutti il 100%», oltre a «dimostrare che si può mantenere una proposta di gioco coraggiosa con la capacità di avere equilibrio e di interpretare i vari momenti della gara». Prima di individuare la medicina però Nicola attende di conoscere personalmente i ragazzi: «Non li ho ancora visti se non attraverso i video, ma per conoscerli devi allenarli», ha proseguito. «La mia intenzione è dedicare tempo ai ragazzi, il mio calcio è altamente organizzato, ho bisogno di coinvolgerli e rapire anche la parte emozionale. A loro chiederò grandissima dedizione», ha aggiunto identificando in Cristiano Ronaldo «uno degli esempi più importanti che abbiamo per la dedizione con cui lavora, la capacità di soffrire, di entusiasmarsi». «Lasagna? Può operare da prima punta ma è portato ad attaccare la profondità - ha concluso rispondendo ad alcune domande sui singoli - Mandragora? Ha potenzialità, può interpretare tutti i ruoli a centrocampo». Ultimo aggiornamento: 19:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA