Finanziamento di 20 milioni all'Udinese: «Ci rafforziamo per restare in A, lavori da finire allo stadio»

Venerdì 2 Luglio 2021
Finanziamento di 20 milioni all'Udinese: «Ci rafforziamo per restare in A, lavori da finire allo stadio»

UDINE - Udinese Calcio spa ha ottenuto finanziamenti per 20 milioni di euro attraverso la piattaforma di Epic Sim, oggi Azimut Direct, fintech del Gruppo Azimut. Lo annunciano congiuntamente i protagonisti dell'operazione. Si tratta di un bond da 15 milioni e di un finanziamento da 5 milioni, entrambi supportati da Garanzia Italia Sace, di durata quinquennale e sottoscritti da investitori istituzionali. L'Udinese Calcio, fondata nel 1896, partecipa al campionato di serie A da 26 edizioni consecutive: è una delle cinque realtà in Italia ad aver realizzato uno stadio di proprietà, elemento fondamentale per la diversificazione dei ricavi.

Già nel 2020 la società aveva ottenuto un finanziamento di 7,5 milioni. «Per l'Udinese è un importante passo verso il futuro che va avanti sul doppio binario della gestione sportiva e dell'ampliamento dei servizi extra calcio - sottolinea il presidente del Club, Franco Soldati -. Il primo obiettivo è garantire alla squadra gli interventi di rafforzamento tecnico per consolidare la posizione del club tra i più longevi della serie A. Nell'altra direzione, puntiamo a completare i lavori alla Dacia Arena per consegnare al territorio una struttura moderna e un impianto fruibile tutto l'anno dai tifosi, dagli imprenditori e da chiunque abbia necessità di disporre di spazi e facilities all'avanguardia». Il doppio finanziamento a favore di Udinese Calcio costituisce il battesimo sul mercato di Azimut Direct. «Siamo lieti di inaugurare la nuova operatività di Azimut Direct rinnovando la collaborazione con Udinese Calcio - le parole del managing director Antonio Chicca -: la nostra missione è supportare la crescita delle Pmi italiane prestando attenzione alle loro esigenze». 

Ultimo aggiornamento: 16:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA