Agguato alla stazione delle corriere: 34enne accoltellato alle spalle

Agguato alla stazione delle corriere: 34enne accoltellato alle spalle
UDINE - È stato arrestato dalla Polizia e si trova in carcere con l'accusa di tentato omicidio il cittadino algerino, di 24 anni, che ieri pomeriggio ha aggredito un cittadino marocchino, di 34 anni, all'ingresso della stazione delle corriere a Udine, ferendolo con più coltellate. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia, che ha visionato le immagini delle telecamere della zona, il giovane ha aggredito improvvisamente l'uomo alle spalle, colpendolo con un primo fendente a una coscia.

La vittima ha provato a difendersi, ne è nata una colluttazione al termine della quale quest'ultima ha riportato ferite da difesa sulle braccia. I due sono finiti contro la vetrina di un negozio frantumandola, prima che i poliziotti delle Volanti, che si trovavano sul lato opposto dell'autostazione per un altro intervento, riuscissero a bloccare e disarmare l'aggressore. L'algerino, nei cui confronti era già stato emesso un ordine di espulsione del Questore, è accusato anche di lesioni aggravate, danneggiamento, inottemperanza all'espulsione, resistenza a pubblico ufficiale, detenzione di sostanze stupefacenti - aveva circa 16 grammi di hashish - e porto del coltellino usato per l'aggressione. La vittima è stata dimessa dall'ospedale con una prognosi di 10 giorni. Le indagini sono in corso per accertare le ragioni dell'aggressione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 15 Febbraio 2019, 15:13






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Agguato alla stazione delle corriere: 34enne accoltellato alle spalle
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2019-02-16 19:16:13
Non se ne andra'! Oh no, non se ne andra'. Almeno fino alla fine del terzo grado di giudizio. Poi, forse, ci sara' una pena da scontare e una causa contro lo Stato per le inumane condizioni della carcerazione. Tra ricorsi e appelli passeranno gli anni e finira' nel dimenticatoi (o vittima della concorrenza o di un fornitore), ma non riusciranno ad espellerlo.
2019-02-15 20:01:44
accertare le ragioni dell'aggressione? è da accertare piuttosto la ragione del mancato rimpatrio di un algerino pluripregiudicato libero anzi di scorrazzare nel territorio italiano.Tutti bravi a pontificare sulla certezza della pena a parole per poi lasciare un delinquente a piede libero.
2019-02-16 02:27:04
Mah io direi di andare anche oltre l'indagine. L'indagato c'è già, adesso basta che "Rousseau" abbia attributi sufficienti per rinviarlo a giudizio.
2019-02-15 19:38:25
L'algerino, nei cui confronti era già stato emesso un ordine di espulsione del Questore...ma come funziona bene il questore di Udine. Standing ovation.
2019-02-16 11:21:30
In staffetta competitiva con il ministro dei 500 mila espulsi entro fine legislatura?