​Camminando nel bosco trova
lo scheletro di una donna nel fosso

Martedì 29 Dicembre 2015 di Paola Treppo
Camminando nel bosco trova lo scheletro di una donna nel fosso
CAVAZZO CARNICO - Va a fare un’escursione nel bosco approfittando della bella giornata e nota qualcosa lungo una scarpata. Si avvicina e non crede ai suoi occhi: non è un manichino. È lo scheletro di una persona. L’uomo, un 60enne di Venzone, chiama subito aiuto e sul posto arrivano i carabinieri e il 118.

Quei poveri resti, si appurerà in seguito, sono quelli di una donna di 81 anni che era scomparsa dalla sua casa di Venzone nell’ottobre dello scorso anno. Le squadre di soccorsi l’hanno cercata a lungo, allora, senza trovarla, per poi abbandonare le ricerche.

Si tratta con ogni probabilità di Armida Valent ma, su disposizione della Procura di Udine, saranno eseguiti adesso tutti gli esami per risalire alla effettiva identità di questi poveri resti mortali, ricoperti solo da brandelli di abiti. Sul posto, per il recupero, i militari del soccorso alpino del Sagf e Cnsas. I carabinieri per i rilievi e il medico legale. La poveretta era probabilmente scivolata in una scarpata, in una zona impervia dei boschi di Moggio Udinese; è stata trovata oggi pomeriggio, martedì 29 dicembre, verso le 15. 
Ultimo aggiornamento: 20:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci