«Macché a Treviso, il tiramisù l'ho
inventato io»: eccovi qua le prove

PER APPROFONDIRE: norma pielli, tiramisù, tolmezzo
Norma Pielli

di David Zanirato

TOLMEZZO - «Sono Norma Pielli, sono io che ho inventato il Tiramisù assieme a mio marito Beppino Del Fabbro». Si apre così il video caricato ieri su Youtube dalla famiglia Del Fabbro di Tolmezzo, in cui vengono mostrati i documenti raccolti in questi due anni per attestare la paternità del dolce. Durante il filmato è il figlio di Norma, Mario Del Fabbro, a fornire le prove: «Prima del 1952 mia madre faceva un dolce chiamato trancio al mascarpone, attestato da un menù dell'epoca, risultato ottenuto dalla modifica del dolce Torino. Quando mio padre lo assaggiò assieme a dei clienti concordarono che era un dolce che tirava su, e fu battezzato in quell’occasione. Erano gli anni ’54-’55, quindi ben prima del ristorante al Vettorino di Pieris e delle Beccherie di Treviso». A corredo compaiono il menù che ha portato al "Piatto d'Oro" nel 1965 ed una ricevuta del 1959 in cui si legge la voce "tiramisù".



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 23 Maggio 2015, 08:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Macché a Treviso, il tiramisù l'ho
inventato io»: eccovi qua le prove
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2015-05-25 12:59:36
è del primo che ha registrato il marchio
2015-05-24 11:46:41
Macchèèè no no, è stata la perpetua del prete del paese di mia nonna Bernarda, ho le prove.
2015-05-23 22:29:27
si forse l'ha inventato lei se è passata da treviso a quel tempo
2015-05-23 18:15:41
Buono a sapersi: in famiglia si fa una variante ad un dolce comunissimo .Sparisce subito appena sfornato.Forse è meglio brevettare ..non tanto la ricetta ma il nome d'arte..nessun può impedire ad altri di usare gli stessi ingredienti ma la commercializzazione con nome tipico e logo è del primo che si fa avanti...in ufficio brevetti prima ancora che in laboratorio.
2015-05-23 17:22:52
Va a finire che il "tirami sù" non lo ha inventato nessuno. o avevo 15 anni e mi piaceva "sbrodegare" come si dice in veneto con le pentole. Mi sono fatto più volte un dolce con i famosi biscotti sul tipo dei "Savoiardi",stracchino e cacao,bagnato con marsala all'uovo,mi piaceva tanto ed era un po' una specie dell'odierno tirami sù. Un giorno ebbi l'idea di metter lo zucchero nel brodo di pollo,invece da tasnto buono che era lo buttai nel lavello! In tempo di guerra mancava il sapone e lo abbiamo fatto in casa:era u7n sapone che restava a galla;all'epoca non vi erano le lavatrici ,così il sapone nella vasca non andava a fondo e si risparmiava recuperandolo quando cadeva,perché si pagava "oro" (era tesserato pure quello). Quindi tante cose sono nate un poco dalla "collaborazione di tutti.