Cervo aggredisce alcune persone: catturato. Ma la colpa è di chi dà da mangiare agli animali selvatici

Giovedì 4 Novembre 2021
Cervo aggredisce alcune persone (Foto di Rainhard Wiesinger da Pixabay)
1

TARVISIO (UDINE) - Il personale specializzato del Reparto Carabinieri Biodiversità di Tarvisio ha catturato la mattina del 3 ottobre un cervo maschio nel luogo dove era stata segnalata l'aggressione di un esemplare verso alcuni residenti, che erano dovuti andare a farsi medicare.

L'operazione, eseguita in telenarcosi, è stata condivisa con la Direzione Regionale Centrale per le Risorse Agroalimentari, Forestali ed Ittiche, ed eseguita con l'assistenza del personale veterinario dell'Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale. In attesa di ulteriori accertamenti, l'animale è stato trasferito in una struttura idonea. E' stato segnalato che in quella zona è da tempo diffusa la pratica del foraggiamento di animali selvatici deponendo al suolo alimenti. Questo ha probabilmente causato la frequentazione abituale dell'animale nelle vicinanze delle abitazioni, determinando così il rischio di interazioni con l'essere umano, sempre molto rischiose, e sottostimate. L'avvicinamento degli animali alle abitazioni e alle infrastrutture della valle è un grave fattore di rischio, tanto che gli incidenti stradali che coinvolgono animali sono all'ordine del giorno. E' in atto da tempo un programma di gestione della fauna mirato a tenere i cervidi il più possibile lontani dalle infrastrutture umane, ma i foraggiamenti occasionali degli abitanti e dei turisti rischiano di vanificarne lo scopo. I carabinieri quindi ribadiscono che il foraggiamento degli animali selvatici, oltre che essere una pratica irregolare e potenzialmente sanzionabile, può determinare anche altri profili di responsabilità.

Ultimo aggiornamento: 5 Novembre, 16:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA