Scava nei campi e si porta a casa le antiche anfore: preso tombarolo

Scava nei campi e si porta a casa le antiche anfore: preso tombarolo

di Paola Treppo

TERZO DI AQUILEIA (Udine) - Abbellisce la propria casa con due anfore romane originali che ha ritrovato durante degli scavi e non avvisa le autorità del loro ritrovamento. Viene scoperto e denunciato.

È quanto accaduto oggi, giovedì 7 giugno, a Terzo di Aquileia dove i carabinieri della stazione di Villa Vicentina hanno trovato, durante una perquisizione domiciliare, due anfore di epoca romana, che abbellivano la casa di un 57enne del posto.
 
 


I due pezzi antichi sono stati sequestrati perché l’uomo non ha dimostrato di possederle legittimamente e non ha fornito delle giustificazioni sulla loro presenza. I carabinieri sensibilizzano i cittadini ad avvisare immediatamente le autorità dei ritrovamenti di beni storici che appartengono allo Stato. Del ritrovamento è stato informato anche il nucleo speciale del Tpc Fvg comandato dal capitano Lorenzo Pella. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 7 Giugno 2018, 18:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Scava nei campi e si porta a casa le antiche anfore: preso tombarolo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-06-09 11:14:15
Tra tombarolo e ignorante c'è una bella differenza, anche se la legge non ammette ignoranza. I carabinieri saranno stati mandati dal vicino di casa, sicuramente meno ignorante ma più viscido.
2018-06-09 10:45:40
Tanto finiranno ad ammuffire nei depositi umidi del museo di Aquileia insieme a centinaia di altre di nessun pregio storico perchè tutte simili.
2018-06-08 09:36:35
Però non esageriamo :- Non si tratta di un tombarolo ma di un cittadino che si è appropriato, non per fini di lucro, di anfore, si di proprietà dello Stato, però rinvenute nella sua proprietà.- Ha ignorato la legge sui beni storici; sarà sanzionato, ma non è un tombarolo.-