Risse, sporcizia e spaccio: casa sgomberata in via Marsala. Ci vivevano in 12

Sabato 3 Luglio 2021
Risse, sporcizia e spaccio: casa sgomberata in via Marsala. Ci vivevano in 12

UDINE - C'erano 12 persone dentro l'immobile di via Marsala a Udine, sgomberato per motivi sanitari dalla polizia locale del capoluogo friulano, in collaborazione con la Squadra mobile della Questura. L'intervento è scattato attorno alle 7 di ieri, gli agenti con tre pattuglie sono entrati all'interno dell'abitazione - una bifamiliare a due piani che si trova al civico 164 constatando condizioni igieniche pessime, tra sporcizia, incuria e odori nauseanti.


I DETTAGLI
Da quanto si è appreso all'interno vivevano il proprietario un 55 enne udinese assistito da un amministratore di sostegno e 11 persone, 10 uomini e una donna (italiani, africani e sudamericani). Tra di loro anche un noto pregiudicato. Negli anni sono stati numerosi gli interventi delle forze dell'ordine legati, tra le altre cose, allo spaccio di droga e a tensioni varie a causa dell'ammassamento di diversi soggetti. «Le persone che giravano all'interno hanno raccontato alcuni vicini cambiavano di continuo con situazioni a volte ingestibili, tra confusione, feste con decine di persone, risse e minacce. La casa ora è stata dichiarata inagibile ma non è stato comunicato dove verranno trasferite le persone che vi alloggiavano all'interno. Le stesse hanno lamentato il fatto di essere stati allontanati senza preavviso, in balia dei loro oggetti. «Non sappiamo dove andare e non comprendiamo le ragioni di questo intervento hanno spiegato - ci avessero almeno avvisato qualche giorno prima e ci saremmo potuti organizzare. Noi alloggiamo in queste camere, chi da un anno, chi da due, e in questo periodo abbiamo anche accudito la persona proprietaria dell'immobile».


MIGRANTI
Nel frattempo proseguono anche i rintracci di migranti in città. Negli ultimi giorni una decina quelli individuati in più punti della città da parte dei Carabinieri della Stazione di Udine: tre richiedenti asilo, tutti maggiorenni, privi di documenti, del Bangladesh, sono stati trovati a camminare a bordo strada in via Baldasseria Bassa; altri due stranieri, maggiorenni e di nazionalità pakistana, sono stati segnalati vicino all'ex Caserma Cavarzerani; ulteriori tre richiedenti asilo, pakistani, maggiorenni, sono stati segnalati ai militari dell'Arma del Norm di Udine. Tutti sono stati trasferiti nell'ex struttura militare di via Cividale, avviati a triage e quarantena. Un migrante minore, cittadino afgano, è stato rintracciato, infine, sempre a Udine, in viale XXIII Marzo, dai Carabinieri della stazione di Remanzacco. È stato accolto in una struttura.
 

Ultimo aggiornamento: 4 Luglio, 08:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA