Lunedì 18 Febbraio 2019, 11:43

Rifiuti urbani, nella raccolta differenziata c'è il "buco nero" della plastica

PER APPROFONDIRE: differenziata, plastica, rifiuti
Rifiuti urbani, nella raccolta differenziata c'è il "buco nero" della plastica
UDINE - Bene per quanto riguarda la carta, assai meno per quanto riguarda la plastica. Se la raccolta differenziata sul territorio del Comune di Udine raggiunge infatti il 67per cento, non si tratta sempre di una differenziata corretta: un problema che influisce sui costi perché riduce il valore dei materiali destinati al recupero, diminuendo quindi gli introiti della Net. Così, se la situazione è quasi perfetta relativamente a carta e cartone (a Udine ne vengono raccolte circa 5200 tonnellate l'anno, 52 chili per abitante), il vero nodo della questione è rappresentato dalla plastica, di cui il capoluogo friulano produce circa 2.600 tonnellate l'anno. 

«La raccolta della carta è pura al 98% - spiega Massimo Fuccaro, il direttore generale della partecipata che gestisce la raccolta dei rifiuti per circa 670mila cittadini di 90 Comuni friulani -; per quanto riguarda l'organico si scende invece al 90. Il grosso problema, però, sono gli imballaggi di plastica: in questi anni, gli scarti sono aumentati dal 15 al 35%».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rifiuti urbani, nella raccolta differenziata c'è il "buco nero" della plastica
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-02-18 21:17:45
Non viene raccolta la plasica ovvero le bottigli e di PET, come un tempo. Oggi si raccolgono (per legge) gli imballaggi di plastica il cui smaltimento viene pagato all'origine. Finisce cosi' nel cassonetto ogni genere di materiale plastico che costitusca "imballaggio". E' inutile protestare, bisogna rivedere tutta la legislazione!