​«Mamma li turchi!», ecco il Palio
che ricorda quando furono sconfitti

Giovedì 22 Settembre 2016 di Paola Treppo
Il Palio dei Turchi a Mortegliano
3

MORTEGLIANO (Udine) - Torna a Mortegliano il Palio dei turchi che ricorda quando la cittadina fu assediata e respinse l'attacco dei mori. Il paese del Medio Friuli ricorda l'evento sabato primo ottobre e domenica 2 ottobre con corse a cavallo concepite sulla falsariga della “Quintana” di Foligno

La manifestazione, promossa dalla pro loco col patrocinio del Comune, arriva quest'anno alla decima edizione; fu ideata nel 1999 per ricordare il cinquecentesimo anniversario della battaglia di Mortegliano contro i turchi avvenuta nei giorni 4 e 5 ottobre 1499, e ha avuto sempre più successo con la partecipazione di circa 300 figuranti locali, più gruppi ospiti provenienti dal resto della regione. La rievocazione, unica nel suo genere in Friuli Venezia Giulia, prevede cortei storici, celebrazioni religiose, la disputa di alcuni giochi popolari fra i rappresentanti dei borghi storici del comune che si concludono con la corsa dei cavalli concepita sulla falsariga della “Quintana” di Foligno. Al termine delle gare in programma, al borgo vincitore viene consegnato il drappo del Palio. A corollario l’inaugurazione di una mostra fotografica che ripercorrerà le nove edizioni precedenti del Palio e una mostra dedicata alla Grande Guerra. Sarà proiettato il video “Terra di confine. In Friuli il lato oscuro del Rinascimento” sul periodo storico della fine del '400. L’organizzazione di una cena propiziatoria del Palio completa il programma dei due giorni. In questa occasione, la bella Mortegliano, grazie alla presenza dei numerosi figuranti in costume, farà un tuffo nel passato a ricordo della sua storia.
 
Quando i turchi furono cacciati, era il 1499
Nonostante i secoli bui, caratterizzati da continue invasioni di popolazioni come gli Avari, i Barbari, gli Ungari e gli Slavi, Mortegliano continuò a crescere. Intorno al Mille nacque la prima comunità che si trasformò presto in Vicinia, forma di autogoverno istituito fino al XVII secolo. In seguito Mortegliano, costituitasi in Comune, si espanse al di fuori della Cortina e alternò periodi di ricchezza ad altri di crisi. È innegabile comunque che il paese fosse ormai diventato un importante centro, il cui controllo fu conteso tra Cividale e Udine; la diatriba si concluse intorno al 1400 con l'estensione dell'emergente dominio veneziano su gran parte del Friuli. Giungiamo a questo punto a uno degli episodi cruciali della storia del paese, tutt’oggi ricordato e celebrato. Le invasioni da Oriente rappresentavano un serio problema e nel 1499 i turchi giunsero ad assediare Mortegliano. Furono però costretti ben presto a soccombere, sconfitti da un paese che poteva contare su buone fortificazioni e su una buona difesa, e che riuscì a portare avanti una vittoriosa resistenza. Il paese ne uscì rafforzato e fu ricostruito più grande di prima. Info prolocomortegliano.it.

Ultimo aggiornamento: 17:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA