Otto laureati in tecniche dell'edilizia, nuovo corso "professionalizzante": tra i primi in Italia

Giovedì 29 Luglio 2021
Una neo laureata

UDINE - Hanno discusso la propria tesi i primi otto laureati del corso di laurea triennale professionalizzante in Tecniche dell'edilizia e del territorio del Dipartimento politecnico di ingegneria e architettura dell'Università di Udine. Si tratta dei primi titoli universitari a orientamento professionale dell'Ateneo friulano e del Fvg: un percorso formativo è stato attivato nel 2018, fra i primi quattro in Italia, in sinergia con il Collegio dei geometri e geometri laureati e l'Ordine dei periti industriali del Fvg. I neo dottori sono Sergio Dell'Agnolo, Daniele Desiderati, Damiano Furian, Monica Gortan, Irene Matellon. Eva Morandini, Matteo Paoluzzi e Silvia Patatti.

Il corso di laurea, che attualmente conta 90 studenti, 22 dei quali hanno terminato il tirocinio, è fortemente orientato al mondo del lavoro. «La figura del nostro laureato - ha sottolineato Domenico Visintini, coordinatore del corso - è fortemente richiesta per il suo ruolo intermedio fra il progettista laureato magistrale in ingegneria civile o in architettura e i tecnici che lavorano su un'opera edilizia o territoriale». Il corso, nato per volontà dell'allora rettore Alberto De Toni, è stato impostato dal direttore del Dipartimento politecnico di ingegneria e architettura, Marco Petti. «Oggi - ha evidenziato De Toni- celebriamo il compimento, tra i primi in Italia, di un percorso lungo e faticoso partito nel lontano 2004 tenendo alte le bandiere dell'Università di Udine, delle lauree professionalizzanti e degli ordini professionali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA