Le distrugge la casa, la picchia e ​butta i suoi abiti in strada: arrestato

Domenica 3 Dicembre 2017 di Paola Treppo
12
PASIAN DI PRATO (Udine) - Litigano furiosamente all'interno dell'appartamento dove vive lei e la baruffa coinvolge inaspettatamente anche la strada. Siamo a Pasian di Prato, all'ingresso del comune per chi arriva da Udine, nella zona di Santa Caterina; è metà mattina di ieri, sabato 2 dicembre, quando le famiglie del posto, allarmate dalle grida provenienti da un alloggio di una palazzina che si affaccia sulla trafficatissima strada oltre viale Venezia e oltre il cavalcavia, chiamano le forze dell'ordine.

Il lancio di abiti e oggetti dalla finestra
Temono che quella lite possa degenerare e poi, i due, una coppia di stranieri, si sono messi a lanciare una grande quantità di abiti e oggetti dalla finestra. Le masserizie finiscono in parte nel giardino condominiale e in parte sulla carreggiata, creando potenziale pericolo per i mezzi in transito e per i passanti. Sul posto arrivano, per sedare gli animi, i carabinieri della Compagnia di Udine, una volante della polizia di Stato e, a supporto, anche i vigili urbani. La coppia alla fine smette di litigare: entrambi vengono identificati.

Lei in ospedale, lui in arresto
​Lei è ferita, finisce in ospedale dove le vengono riscontrate serie lesioni al torace. Viene medicata e dimessa con una prognosi di circa un mese. Lui, 23 anni, un richiedente asilo nigeriano senza fissa dimora, viene arrestato e portato in carcere. Emerge che durante la lite. Lui non solo l'aveva picchiata ma l'aveva anche minacciata di morte con un coltello. Ed era stato sempre lui a distruggerle la casa, lanciando i suoi abiti e altri oggetti dalla finestra dell'alloggio dove vive la donna, una connazionale.  © RIPRODUZIONE RISERVATA