Addio mamma Petra, sconfitta dal male a 36 anni

Martedì 27 Novembre 2018
Petra Bettuzzi
7
SAN MICHELE - Sognava di invecchiare con la famiglia e di veder crescere il figlio, Petra si è dovuta arrendere a 36 anni. Petra Bettuzzi, originaria di Basagliapenta nell'hinterland di Udine ma da diversi anni residente a San Michele al Tagliamento, non ha avuto il tempo di vedere avverarsi i suoi sogni di mamma e di moglie. Il suo tempo si è fermato per quel male che l'aveva afflitta da giovanissima e contro il quale ha lottato come una leonessa. 

Mamma di un ragazzino di 14 anni, si era sposata con Michele Minato. Una famiglia felice la loro, fatta di piccole cose ma concrete. Per questo avevano coronato il loro sogno con l'arrivo del figlio. Lui, originario di Villaviera, alle porte della Brussa di Caorle operaio nell'edilizia, e lei cameriera e barista. Avevano trovato casa a San Mauro di San Giorgio al Tagliamento. «Petra ha lavorato fino all'ultimo - ricorda Robertino Driusso, già assessore a San  Michele e che vive a San Giorgio -. In paese lavorava al Caffè Doppio, vicino alla chiesa. Era una ragazza grintosa e brava, grande lavoratrice». «Da anni conviveva con il tumore - ricordano gli amici della coppia -. Petra ha scoperto il male durante una visita. Si è sottoposta alle cure, poi sembrava che tutto fosse risolto. Purtroppo il male si è ripresentato in altre parti. L'ha aggredita, ma lei è sempre stata una guerriera, combattendo. Nonostante la avessero informata della gravità per la sua salute, continuava a lottare con grinta».
Sul profilo Facebook Petra postava spesso messaggi in cui evidenziava la disonestà e l'ipocrisia nella società e lo faceva con rabbia mettendo in luce ciò che purtroppo le vittime devono poi subire. Così come lei che, distante dalla falsità, puntava nel crescere il figlio. Purtroppo la sua vita da mamma l'ha passata spesso in un letto di ospedale, alternando il tempo libero per il lavoro. «Ho un bel ricordo di Petra - spiega Alex, del ristorante Ai Gabbiani alla Brussa - Quando avevamo bisogno lei era sempre disponibile. Era brava nel lavoro e pronta a risolvere ogni problema». Ricoverata all'ospedale di Latisana, domenica pomeriggio Petra Bettuzzi ha cessato di vivere. 
Lascia nel dolore oltre che il figlio e il marito anche la mamma, il fratello e i nipoti. Il funerale sarà celebrato nella chiesa di San Giorgio al Tagliamento giovedì alle 10.30, mentre domani, mercoledì, sarà recitato il Rosario alle 20. La famiglia ha chiesto che Petra venga ricordata con delle offerte per la ricerca sul cancro. 
M.Cor.
  Ultimo aggiornamento: 22:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA