Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pentecoste tra schiamazzi e bivacchi in strada, ma la task force italo-austriaca contiene i danni

Domenica 5 Giugno 2022 di Enea Fabris
La passeggiata di Sabbiadoro all'alba di ieri

LIGNANO - Schiamazzi, persone ubriache che camminavano pre strada reggendosi a vicenda, bivacchi sui marciapiedi, aiuole danneggiate e il centro di Sabbiadoro ricolmo di piatti e bicchieri in plastica. E' l'effetto Pentencoste. Eppure la cosa positiva è che i danni sono stati minori rispetto agli anni precedenti. Il ponte di Pentecoste però non si smentisce. E se non ci sono stati disordini il merito va al potenziamento dei servizi d’ordine pubblico, con la presenza anche di alcune pattuglie di polizia austriaca, che hanno affiancato la Polizia di Stato, i Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Polizia locale e  i tanti operatori del centro di Sabbiadoro, dove si è concentrana la maggior parte dei giovani. Alcuni commercianti ed esercenti hanno assunto a proprie spese delle guardie giurate - in qualche caso H 24, per evitare danni alle proprie attività.

Severa l’ordinanza del sindaco. E' stata vietata la somministrazione e la vendita di bevande per asporto in vetro o in lattina da parte dei pubblici esercizi.  Vietato nei bar anche il consumo di bevande alcoliche al di fuori del perimetro di pertinenza. E’ vietata la vendita e somministrazione di angurie, già “protagoniste” del tutto involontarie di episodi incresciosi e pericolosi.  Niente intrattenimenti musicali e concertini, mentre i locali che hanno offerto allietamento musicale hanno dovuto dotarsi di addetti al servizio di controllo. Vietati i bivacchi. Oltre a dotarsi di bicchieri di plastica o carta, i titolari dei pubblici esercizi hanno dovuto tenere costantemente pulito l'esterno del locale.

Nonostante tutto questo e l'appello lanciato sui giornali austriaci a tenere comportamenti civili, non sono mancati gli eccessi. I bivacchi in strada e in spiaggia sono stati numerosi.  Di buon mattino si potevano vedere anche diversi carrelli della spesa sottratti ai supermercati e abbandonati in varie vie del centro di Sabbiadoro. 

Ultimo aggiornamento: 14:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci