Taglio e piega impossibili: in 40 comuni del Fvg non c'è neppure un parrucchiere

Sabato 21 Novembre 2020
Taglio e piega impossibili: in 40 comuni del Fvg non c'è neppure un parrucchiere

Sui 215 comuni del Friuli Venezia Giulia, 40 sono sprovvisti di servizi di parrucchiere, e il territorio comunale di Drenchia (Udine), non ne ha neppure nei comuni contigui.

È quanto risulta dall'ultima indagine dell'Ufficio studi di Confartigianato-Imprese Udine, che ha preso in esame la collocazione delle imprese del comparto benessere, in particolare parrucchieri e estetisti.

L'indagine, i cui esiti sono stati resi noti oggi dalla stessa associazione di categoria attraverso una nota, ha evidenziato che «i casi di comuni privi degli uni e degli altri sono tutt'altro che una rarità e che esistono anche paesi in cui il servizio non è disponibile nemmeno sconfinando in un comune contiguo». Viene dunque meno, per i residenti di questi ultimi comuni, la possibilità prevista dalle normative anti-Covid di «allontanarsi dal proprio comune di residenza per andare dal parrucchiere o dall'estetista in un comune contiguo, qualora i servizi siano assenti nel proprio».

Secondo i dati raccolti da Confartigianato-Imprese Udine, su 215 comuni, in Fvg dei 40 comuni sprovvisti di parrucchiere, 25 sono in provincia di Udine, e Drenchia non dispone del servizio nemmeno nei comuni contigui; 4 a Gorizia, 2 a Trieste e 9 a Pordenone. La lista si fa più lunga guardando agli estetisti, assenti da ben 63 comuni in regione:39 in provincia di Udine, dove Drenchia, Grimacco, Resia, Resiutta e Stregna non ne hanno a disposizione nemmeno nei comuni contigui, 7 in provincia di Gorizia, 2 in Provincia di Trieste e 15 in provincia di Pordenone con Erto e Casso che non dispone di estetiste neanche nei comuni limitrofi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA