Cameriere si drogano a fine turno: overdose per una, l'altra in manette

Venerdì 29 Settembre 2017 di Paola Treppo
5
CERVIGNANO DEL FRIULI (Udine) - Due cameriere si incontrano dopo il lavoro e si drogano insieme a casa di una di loro, a Cervignano del Friuli. Ma una delle due donne, di 30 anni, abusa della sostanza stupefacente e si sente male. L'amica, di 26 anni, si spaventa molto: teme per la vita della collega e chiama il 118. Sul posto arriva l'equipe medica con una ambulanza. Sono le 4 di oggi, venerdì 29 settembre, quando i sanitari giungono a casa della 26enne per soccorrere la donna che è con lei: non ha perso i sensi ma sta molto male. Immediato il trasporto all'ospedale dove i medici accertano che si tratta di un malore dovuto a una eccessiva assunzione di droga: la donna è in overdose ma, soccorsa per tempo, viene salvata. Trattenuta in osservazione per diverse ore, di seguito sarà dimessa. 

‚ÄčIntanto, a casa della 26enne, arrivano anche i carabinieri della stazione di Cervignano e quelli della stazione di Torviscosa. I militari dell'Arma trovano un po' di tutto, in questa abitazione: ogni genere di sostanza stupefacente e tutto il necessario per pesarla, suddividerla in dosi, cederla e anche consumarla, tra cui un bilancino di precisione e sacchetti di plastica per contenere la droga.

Vengono rinvenuti 13 grammi circa di hashish, 3 e mezzo di marijuana e un quarto di grammo di cocaina. Tutto viene posto sotto sequestro e la padrona di casa, che ha ceduto la droga all'amica finita poi in ospedale, viene arrestata e portata nel carcere di Trieste per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. La collega sarà segnalata invece alla Prefettura di Udine come assuntrice. Entrambe le donne sono cittadine extracomunitarie, regolari sul territorio italiano, ed entrambe lavorano come cameriere nella zona di Cervignano. 

  © RIPRODUZIONE RISERVATA