Cinquanta immigrati dai Balcani alle porte di Udine, fermati e sottoposti a tampone in Questura

Venerdì 10 Luglio 2020 di R.U.
1

Viaggiavano a piedi lungo, in gruppo, lungo la strada statale e verso le 5 di questa mattina, venerdì 10 luglio, le Volanti della Questura di Udine hanno rintracciato un gruppo di cittadini stranieri che stava camminando lungo Viale Palmanova, zona Paparotti, alle porte di Udine prima di Buttrio e Manzano, a una trentina di chilometri dal confine con la Slovenia.
Il gruppo è stato fermato. Si tratta di 49 uomini, tutti maggiorenni provenienti da Pakistan, Afghanistan e Bangladesh, che sono entrati in Italia attraverso la rotta balcanica dai valichi confinari terrestri di Trieste e Gorizia. Sono stati tutti portati in Questura a Udine per essere identificati e sono stati anche sottoposti, da parte del personale sanitario, al tampone per verificare eventuale positività al Covid. Al termine degli accertamenti verranno collocati in apposite strutture dove trascorreranno i 14 giorni di isolamento.
Sono stati assistiti anche dalla Protezione Civile che ha portato viveri e generi alimentari

© RIPRODUZIONE RISERVATA