Padre e figlio rubano un orologio di lusso da 40mila euro in gioielleria a Verona, arrestati a Udine

Martedì 28 Luglio 2020 di R.U.
Gli orologi di lusso, una passione per tutti
1
Due uomini sono stati tradotti nel carcere di Udine dagli agenti della Sezione Volanti della Questura udinese.
Durante la notte appena trascorsa i poliziotti hanno rintracciato appena fuori città due cittadini rumeni, padre 53enne e figlio 20enne, in Italia senza fissa dimora, sui quali dalla fine del 2018 pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal GIP del Tribunale di Verona. I due, qualche mese prima, erano riusciti a rubare in una gioielleria del centro di Verona un orologio “Patek Philippe” dal notevole valore di 40.00 euro. Simulando l’intenzione di comprare l’orologio, abilmente riuscivano a distrarre la gioielliera presente, facendole mille domande pertinenti e dimostrandole di essere veri esperti in materia, per poi impossessarsene senza alcun sospetto: solo in un secondo momento la donna si accorse di aver riposto in cassaforte solo la scatola vuota del gioiello. I due si erano resi poi irreperibili fino ad oggi, martedì 28 luglio, quando sono stati portati in carcere dagli agenti della squadra volante di Udine. © RIPRODUZIONE RISERVATA