Cavallette, vespe, ora invasioni d'insetti sconosciuti: infestate le campagne friulane

PER APPROFONDIRE: insetti, insetto sconosciuto
Cavallette, vespe, ora invasioni d'insetti sconosciuti: infestate le campagne friulane
Un piccolo insetto sconosciuto, probabilmente della famiglia dei emitteri eterotteri, sta invadendo le campagne attorno a Buttrio (Udine), infestando in particolare la zona di Vicinale. Alcuni residenti hanno segnalato l'improvvisa presenza massiccia di questi insetti - della dimensione di una formica e simili alle cimici - all'amministrazione comunale, che a sua volta ha immediatamente allertato la Polizia locale, il dipartimento di prevenzione dell'azienda sanitaria e l'Ersa. Dal sopralluogo congiunto e da una prima osservazione effettuati martedì dagli organismi interpellati, informa in una nota il Comune di Buttrio, non sono emerse, nell'immediato, informazioni utili. Alcuni campioni sono stati prelevati da un entomologo dell'Ersa per esaminarli.

«Al momento non è possibile definire con certezza la specie di questi insetti, non nota nella nostra regione e che non appartiene a quelle infestanti già note, la cui presenza è stata riscontrata sul territorio regionale - commenta il sindaco Eliano Bassi -. Dalle prime osservazioni sembrerebbero appartenere all'ordine degli emitteri eterotteri, non pericolosi per l'uomo, ma non sappiamo se sono nocivi per l'agricoltura». In attesa di capire quale sia il ciclo di vita di questi insetti e di cosa si nutrano, l'amministrazione comunale consiglia di utilizzare insetticidi da banco per trattamenti locali, per contenere l'invasione in prossimità delle abitazioni. Interventi più mirati, da parte del Comune, sono previsti nelle zone maggiormente colpite giovedì 8 agosto. «Continueremo un attento monitoraggio - chiude Bassi - in collaborazione con gli enti preposti».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 7 Agosto 2019, 13:22






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cavallette, vespe, ora invasioni d'insetti sconosciuti: infestate le campagne friulane
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2019-08-09 11:28:13
....Fiul....porta d'oriente......oltre ai bipedi.....ci mancava ....solo questa.....!....aux armes les citoyens.....
2019-08-08 02:28:33
Effetti della globalizzazione..guardate il documentario Australia airport
2019-08-07 18:22:27
.... ecco a cosa servono i nuovi mitra.. alla polizia locale per dar la caccia ai clandestini.. insetti naturalmente.. sic. in realtà tutto è nato alla fine dell'ottocento quando un solone inventò la moderna alchimia in agricoltura ( allora sostituita da agro industria ) e più tardi i ddt.. si diede così inizio a una catastrofe senza precedenti.. ogni equilibrio saltò e la pulce arrivò . si potrebbe dire chi è causa del suo mal pianga se stesso.. ma sarebbe banale e davvero poco..
2019-08-07 17:28:57
Avanti!Continuiamo a importare senza controllare cosa passa il confine.. Saranno certamente porcherie asiatiche come le cimici degli anni scorsi
2019-08-07 16:30:49
Quindi: qualcuno dice che ci sono tropoi insetti strani. Qulacunaltro dice: ci penso io! Ed arriva con il veleno. Poi son tutti morti. Ma l'insetto non c'entra. Neti! Voi e le gli allarmismi del cavolo!