Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ingegnere scomparso, nel suo computer trovate le mappe del percorso che voleva seguire

Venerdì 1 Luglio 2022 di Redazione
Il campo base a Stupizza

PULFERO -  Ancora senza esito le ricerche di Gianpaolo Baggio, l'ingegnere di 31 anni, residente a Torreano, di cui non si hanno notizie da sabato 25 giugno.  Domani, sabato 2 luglio, proseguiranno le ricerche. La novità è che nel computer dell'ufficio in cui lavora si è trovata la conferma che Baggio voleva percorrere la ferrata Palma che da Stupizza porta, con un dislivello di mille metri, al monte Matajur. L'ingegnere friulano aveva infatti scaricato dati, informazioni e mappe del percorso da seguire.

Le ricerche si concentreranno nuovamente nelle zone attorno a Stupizza e lungo fiume Natisone, dove Baggio potrebbe essersi fermato al rientro dall'escursione per cercare refrigerio in acqua. Nuovamente in campo i tecnici del Soccorso Alpino, i Vigili del fuoco e la Protezione civile.
 

Ultimo aggiornamento: 2 Luglio, 14:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci