Escursionista cade in una forra: seguiva il Gps e non era minimamente attrezzato

Venerdì 28 Gennaio 2022
L'elisoccorso Fvg (foto da pagina facebook)
1

RESIA (UDINE) - È stato tratto in salvo in serata l'escursionista ucraino di 33 anni, residente a Conegliano (Treviso), caduto in una forra nel pomeriggio del 28 gennaio a Resia (Udine). Dopo che l'elicottero ha dovuto desistere per l'oscurità, i soccorritori del Cnsas Fvg della stazione di Moggio Udinese, la Guardia di Finanza e i Vigili del Fuoco hanno continuato a cercare e infine hanno raggiunto il ferito. 

Da quanto si è appreso, l'uomo - che si trovava assieme a un connazionale, che ha lanciato l'allarme - voleva fare un giro ad anello seguendo le indicazioni di una traccia GPS scaricata da Internet, ritenendolo un percorso semplice. I due non erano attrezzati dal punto di vista dell'abbigliamento né avevano con loro materiale tecnico. La scivolata nella forra è avvenuta a causa del terreno ghiacciato. L'uomo ha riportato diverse contusioni ed è stato affidato agli operatori dell'ambulanza, che lo hanno trasportato d'urgenza in ospedale: non è in pericolo di vita. 

Ultimo aggiornamento: 29 Gennaio, 12:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci