Il Tir sulla strada "sospetta": blitz della polizia e nella cabina spuntano 52 chili di droga

Giovedì 4 Marzo 2021 di Marco Corazza
La droga sequestrata
1

Un autotrasportatore sloveno 41enne è stato arrestato dalla Polizia   la notte scorsa perché, controllato alla guida di un tir con targa slovena, è stato trovato in possesso di oltre 52  chili di marijuana di ottima qualità. Gli agenti della Squadra Mobile   di Gorizia hanno notato il mezzo, con semirimorchio telonato, mentre percorreva la   Regionale 351 che da Cervignano del Friuli porta verso Gorizia. Erano circa le 23.30 ed è subito parso piuttosto strano che stesse viaggiando su quella direttrice stradale, motivo per cui si sono informati dell’eventuale presenza in zona di pattuglie che potessero controllare. 

Due equipaggi della Polizia di Frontiera di Gorizia, in servizio di prevenzione mirata al contrasto   dell’immigrazione clandestina, erano in quel momento posizionati a Villesse. Presi gli accordi via radio, gli agenti hanno deciso di procedere assieme al controllo. Il mezzo è stato fermato e il conducente, che stava per rientrare in Slovenia, ha esibito i suoi documenti personali e di viaggio  attraverso i quali si è scoperto che alcuni giorni prima aveva caricato in due diverse località della Spagna parti meccaniche di “gruppi di montaggio gomme” e di “ricambi per autoveicoli”.

Un insolito percorso lungo la viabilità ordinaria a quell’ora tarda e l’atteggiamento preoccupato e nervoso del conducente, ha convinto la Polizia ad approfondire. Due agenti sono saliti nella cabina di guida e la loro attenzione è stata attratta dai due borsoni di grandi dimensioni, in tessuto sintetico che erano riposti sul vano letto superiore retrostante il sedile di guida. Aperte le cerniere lampo è apparso in bella vista il loro contenuto: delle buste in nylon trasparente termosaldato con all’interno le tipiche infiorescenze che gli agenti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile hanno riconosciuto senza dubbio come proprie della marijuana. 

L’autista è stato trasferito negli uffici della questura. Sono così emersi complessivamente 48 involucri di nylon, ciascuno del peso di circa un chilo per un totale di oltre cinquantadue chili. Nei primi test della Polizia Scientifica la sostanza stupefacente è risultata di ottima qualità, come evidenziato anche dalla sua particolare pregnanza odorosa. L’autotrasportatore sloveno è stato arrestato e poi associato alla Casa Circondariale di Gorizia, mentre proseguono le indagini coordinate dalla locale Procura.

Ultimo aggiornamento: 21:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA