Ecco gli strumenti che usano i ladri per eludere i sistemi antitaccheggio

Lunedì 18 Dicembre 2017 di Paola Treppo
Ecco gli strumenti che usano i ladri per eludere i sistemi antitaccheggio

AIELLO DEL FRIULI (Udine) - Ecco gli strumenti artigianali che usano i ladri per eludere i sistemi antitaccheggio. Si mettono sotto gli abiti una sorta di pancera elastica cucita a mano, cui poi attaccano un dispositivo collegato a una specie di trasmittente che tengono in borsa o in tasca. In questo modo riescono a rubare abiti o oggetti nei negozi anche se sono protetti dalla placchetta antitaccheggio.

Con questo sistema riescono a evitare di staccare la placca antitaccheggio e a non far suonare l'allarme quando passano alle casse. L'hanno scoperto i carabinieri della stazione di Aiello del Friuli insieme ai colleghi della stazione di Villa Vicentina che ieri pomeriggio, domenica 17 dicembre, sono stati chiamati dal personale di sorveglianza privata del Palmanova Outlet Village di Aiello del Friuli. 

​Qui una commessa del negozio Iceberg aveva notato entrare una coppia di stranieri che si muoveva con fare sospetto tra gli scaffali. L'addetta del punto vendita non l'ha persa di vista e si è accorta, a un certo punto, che stava rubando un giubbotto. La commessa è messa a gridare e i due ladri hanno gettato a terra il giaccone e sono scappati.

I militari dell'Arma li hanno scovati dopo poco: si erano andati a nascondere dentro a un altro negozio ma sono stati riconosciuti e denunciati per tentato furto aggravato in concorso. Si tratta di due cittadini serbi, lui B.B., 40 anni, con precedenti nel suo Paese, e lei, N.J., 30 anni, incensurata. Perquisiti, sono stati trovati con il kit antitaccheggio che è stato posto sotto sequestro

Ultimo aggiornamento: 13:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA