Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sorpresi dalla polizia locale con droga e tirapugni nell’auto, denunciati in due

Domenica 7 Agosto 2022
Tirapugni (foto di archivio)

TOLMEZZO (UDINE) - La Polizia Locale della Comunità di Montagna della Carnia, nel corso delle ordinarie attività di controllo del territorio, ha denunciato due persone in seguito a ispezione di un veicolo. I conducenti, uomo e donna rispettivamente di 28 e 31 anni, provenienti da fuori regione e privi di documenti, davano agli operatori vane giustificazioni circa la presenza in zona, dimostrando uno strano nervosismo e una certa riluttanza al controllo. Benché negassero di averne, veniva riscontrata la presenza a loro carico di molteplici e diversi precedenti di polizia.


Le loro giustificazioni in merito all’anomalo comportamento non bastavano a rassicurare gli operatori, che decidevano di ispezionare il veicolo, rinvenendo sostanza stupefacente e una noccoliera, chiamato anche tirapugni o pugno di ferro, considerata un’arma a tutti gli effetti, dato che il suo unico scopo è quello di offendere. Il porto della noccoliera, annoverata tra le armi proprie, fuori dalla propria abitazione è sempre vietato e l’acquisto può avvenire solo se in possesso di un regolare nulla osta. Al termine degli accertamenti la coppia veniva deferita all’autorità giudiziaria (per violazione dell’articolo 4 della legge 110 del 1975, la cui pene prevedono l’arresto da sei mesi a due anni e l’ammenda da 1.000 euro a 10.000 euro) e all’autorità Prefettizia per detenzione, finalizzata al consumo, di sostanze stupefacenti.


La nuova amministrazione comunale di Tolmezzo ha chiesto e ottenuto un maggiore impegno al personale del corpo, volto al controllo di zone sensibili quali autostazione e parchi cittadini, per aumentare la sicurezza urbana prevenendo e reprimendo condotte lesive al decoro urbano.
 

Ultimo aggiornamento: 08:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci