Disoccupata 30enne vuole buttarsi dal quinto piano davanti alla madre

PER APPROFONDIRE: arma, donna, mamma, ospedale, salva, suicidio, tentativo, udine
Disoccupata 30enne vuole buttarsi dal quinto piano davanti alla madre (Foto di Ulrike Mai da Pixabay)
UDINE - Una 30enne udinese, disoccupata e in preda a una crisi depressiva, è stata salvata dai Carabinieri da un tentativo di suicidio e affidata alle cure dei sanitari. È successo intorno alle 18 di ieri in centro a Udine. Alcuni passanti l'hanno notata alla finestra di un appartamento al 5. piano di un condominio con le gambe penzoloni nel vuoto e hanno lanciato l'allarme.

Sul posto è giunta una pattuglia del Norm che era in zona. I militari in brevissimo tempo sono entrati nell'appartamento, l'hanno raggiunta alle spalle e sono riusciti ad afferrarla e riportarla all'interno della stanza nonostante lei tentasse di buttarsi.

In casa c'era la madre della donna che, disperata, non sapeva come convincerla a desistere. La 30enne è stata quindi affidata ai sanitari e condotta in ospedale in un grave stato di prostrazione fisica. Non è stata ancora sentita e le ragioni del suo gesto non sono ancora chiare ma gli inquirenti non escludono che il suo stato depressivo possa essere legato anche alla mancata occupazione



Sono attivi alcuni numeri verdi a cui chiunque può rivolgersi per avere supporto e aiuto psicologico:
Telefono Amico 199.284.284
Telefono Azzurro 1.96.96
Progetto InOltre 800.334.343
De Leo Fund 800.168.768
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 3 Ottobre 2019, 15:52






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Disoccupata 30enne vuole buttarsi dal quinto piano davanti alla madre
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2019-10-04 07:10:18
A volte i piu'esperti e ben consigliati nel districarsi in pratiche necessarie per ottenere contributi, Stages remunerati, lavori protetti,esenzioni ticket e buono pasto,buono libri di testo, alloggi popolari,tariffe ridotte per forniture luce-acqua -gas non sono gli Italiani.
2019-10-03 22:12:17
Per casi come questi, leggo nell’articolo che si tratta di disoccupazione, ora c’è una soluzione: il Reddito di Cittadinanza, un sostegno concreto riconosciuto alle persone che vengono a trovarsi in stato di grande difficoltà. E di persone in difficoltà in Italia ce ne sono finora diverse centinaia di miglia che grazie al Reddito e alle Pensioni di Cittadinanza, possono permettersi, come è a mio giudizio giusto, una vita dignitosa.
2019-10-03 19:58:18
..non sono belle situazioni...sempre più difficile vivere in questa società che pretende pretende pretende,non ti dà la condizione di vivere ...opportunità di vivere la propria vita o sopravvivere almeno...le persone ovvio poi arrivano a questi gesti estremi che fanno notizia ma nascondono problemi non indifferenti che ti rattristano...anche noi che leggiamo...spero per questa ennesima vittima di sconforto che trovi presto il modo di recuperare e riprendere le redini della sua vita... sia una triste parentesi
2019-10-03 18:55:30
Si fa e si predica tanto di aiutare i poveri,migranti e extracomunitari,pero per i nostri nostrani non una virgola questa é la vergogna del governo e chiesa messa assieme
2019-10-03 18:25:15
E chiedere la disoccupazione?