Domani gratis con il Gazzettino il libro che racconta il Coronavirus

Giovedì 7 Maggio 2020 di Paolo Calia
Il libro in regalo con il Gazzettino, domani a Udine
UDINE Un libro che è allo stesso tempo intervista, trattato, guida e bussola per tempi fin troppo oscuri. Il Gazzettino vuole fare un regalo ai suoi lettori, a chi ogni giorno nonostante le grandi difficoltà e limitazioni di ogni tipo premia gli sforzi fatti per garantire un’informazione pluralista, il più possibile completa, quanto mai necessaria per decifrare un periodo che segnerà la nostra vita. Domani, venerdì 8 maggio, allegato al giornale nelle edicole della provincia di Udine verrà distribuito, gratuitamente: “Corona Virus, cos’è, come ci attacca, come difendersi”, libro edito da Castelvecchi e che troverete in edicola assieme a Il Gazzettino. Un’opera importante che porta la firma di una delle menti scientifiche più illuminate nel panorama italiano, quella Maria Capobianchi che da direttrice del laboratorio di Virologia dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” e del Dipartimento di Epidemiologia, Ricerca Preclinica e Diagnostica Avanzata dello stesso Istituto, ha guidato lo staff di biologi che a febbraio ha isolato il Covid-19. Risultato ottenuto anche da altri laboratori internazionali, ma che ha consentito all’Italia di entrare a buon diritto nella fondamentale corsa alla creazione di un vaccino. Nel nostro paese nessuno meglio di lei può chiarire cosa sia questo minuscolo virus comparso in un oscuro mercato cinese ma capace, in poche settimane, di mettere in ginocchio il mondo intero.
IL VIAGGIO
Capobianchi ripercorre tutte le fasi di questa vicenda che pare la trama di un film del filone “disaster movie”. Spiega perché da oltre quaranta giorni siamo costretti a vivere asserragliati in casa e cosa dobbiamo aspettarci in futuro. Pagine che incollano, ricche di informazioni, che trasmettono la passione di uno scienziato filtrata dalla razionalità di chi per mestiere legge tra le righe di anonime sequenze di genomi. La formula scelta è quella dell’intervista, curata da Benedetta Moro. Domande precise, fatte per sviscerare il problema, per spiegare e far capire. La scienziata non si sottrae, evidenzia tutto. Bacchetta anche chi, in questi giorni, ha perso tempo nel diffondere fake news alimentando paure di cui nessuno sentiva il bisogno. Volete capire cosa ci sta accadendo? Questo libro è lo strumento più indicato. Completo, serio, di facile lettura.
GLI INTERROGATIVI
Pagina dopo pagina si solleva la coltre di dubbi che ci affligge da giorni. Come è nato il Covid-19? Il mercato del pesce di Whuan ha il suo ruolo, di mezzo ci sono i pipistrelli, incubatori naturali di virus. Molto probabilmente il vettore che ha consentito il passaggio del virus dal pipistrello all’uomo - il cosiddetto “spillover” - è stato il piccolo pangolino, mammifero simile all’armadillo, forse macellato in uno di quei banchi dove animali vivi di ogni genere vengono venduti per essere mangiati. La scienziata spiega, non dà verità assolute: sulla base dei fatti e delle conoscenze fa ipotesi, cerca le spiegazioni più probabili. Ma aiuta il lettore a fare un po’ di chiarezza. E soprattutto stronca i falsi miti. Il Gazzettino, mettendo a disposizione questa opera così semplice nella forma ma estremamente elaborata per come rende accessibili a tutti concetti generalmente ristretti nel campi della biologia e della medicina, dà un ulteriore contributo alla chiarezza. E lo fa semplicemente allegando questo libro al giornale che ogni giorno trovate in edicola. L’importanza di questa opera, oltre che nello spiegare come è nata e si è diffusa la pandemia, sta anche nell’imperdibile occasione di entrare in possesso degli strumenti per capire cosa accadrà nei prossimi mesi. La Capobianchi ci dice che la mascherina dovremo tenerla a lungo, che la distanza sociale sarà una delle difese principali in attesa che qualcuno trovi un vaccino. Ma spiega anche che la comunità scientifica internazionale è al lavoro, che non bisognerà attendere molto perché qualcuno trovi il modo di debellare il Covid-19 e rispedirlo nell’oscurità da cui proviene.
  Ultimo aggiornamento: 11 Maggio, 19:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA