Coppia padovana si perde sbagliando sentiero per Cima Sappada, ritrovata dai tecnici del Soccorso Alpino

Martedì 11 Agosto 2020 di R.U.


Una coppia di padovani, in escursione sulle Dolomiti friulane nella zona di Sappada, è stata soccorsa oggi, martedì 11 agosto, nel pomeriggio
L'intervento nei pressi di Passo Geu si è concluso alle 18 con il rientro a valle delle due persone che avevano chiesto aiuto. Si tratta di un uomo e una donna di Padova: erano rimasti bloccati nel solco del torrente in secca che scende da Passo Geu Alto a quota 1762 metri senza riuscire più a risalire, dopo aver scavalcato alcuni saltini. I due escursionisti, partiti dal centro Biathlon, volevano raggiungere Cima Sappada attraverso i sentieri 230 e 320 che passano per Passo Geu Basso e Passo Geu Alto, ma si sono bloccate nei pressi del Rio Geu  avendo smarrito la traccia di sentiero con segnavia 320 che li avrebbe condotti a Cima Sappada, ingannati dal solco in secca del torrente stesso. Una situazione che è già capitata più volte in questo punto e che ha condotto qui spesso i soccorritori della stazione di Sappada. Nonostante il sentiero sia ben segnato, la traccia può confondersi in un punto con il rio in secca che si attraversa. Sul posto sono arrivati a piedi quattro tecnici della stazione di Sappada, saliti per un tratto con la jeep lungo la pista forestale che costeggia la pista di discesa del Monte Siera e poi per sentiero fino a raggiungere gli escursionisti. Questi ultimi sono stati assicurati con la corda per risalire e poi scortati in sicurezza fino alla loro automobile.
 

Ultimo aggiornamento: 20:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA