Sottrae cerotti oppiacei in casa di riposo, nei guai un infermiere

Giovedì 21 Ottobre 2021
Anziani in casa di riposo (foto di repertorio)

UDINE - Un infermiere di 32 anni, in servizio in una casa di riposo del Friuli Collinare, è stato denunciato al termine di un'indagine dei Carabinieri della stazione di Tarcento (Udine) per aver sottratto cerotti oppiacei dalla cassaforte della struttura. È accusato di peculato. L'indagine era partita a settembre dopo una denuncia presentata ai Carabinieri in relazione a più episodi di furto di medicinali dall'interno di una cassaforte di una casa di riposo della zona. Gli ammanchi riguardavano prevalentemente cerotti medicati contenenti oppiacei, usati per il trattamento di gravi patologie.

Le testimonianze e le attività tecniche condotte dai militari dell'arma coordinati dalla Procura di Udine, hanno portato a concentrare i sospetti nei confronti dell'infermiere ora indagato. L'uomo è stato sorpreso stamani al termine del turno di lavoro durante il quale si era impossessato di un altro cerotto contenente oppiacei. La perquisizione, estesa alla sua abitazione, ha consentito di trovare nella sua disponibilità 6 confezioni di cerotti medicati con il principio attivo dell'oppio, vari flaconi di morfina e 7 blister di pastiglie di sostanze simili, sempre sottratte alla struttura, oltre a circa 3 grammi di oppio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA