Non rientra dal giro nei boschi: cercatore di funghi stroncato da un malore

Mercoledì 1 Luglio 2020 di redazione online
UDINE - Tragedia in Friuli: è stato ritrovato senza vita oggi, 1. luglio un 68enne di Tavagnacco che era andato in cerca di funghi nei boschi. A dare l'allarme intorno alle 13 era stato il cognato, che non lo aveva visto rientrare a casa.

La causa del decesso è probabilmente un malore: l'uomo è stato ritrovato nei pressi della propria auto dai Vigili del Fuoco. Avevano attivato le ricerche le stazioni di Forni di Sopra e Forni Avoltri del Soccorso Alpino, la Guardia di Finanza - una decina di tecnici in tutto - e due Unità Cinofile. L'elicottero della Protezione Civile stava effettuando dei sorvoli con il personale del Soccorso Alpino e Speleologico e della Guardia di Finanza quando è giunta la notizia del ritrovamento.

Altro intervento
Effettuato a Gemona del Friuli un intervento di soccorso : la chiamata è arrivata da tre escursionisti che si sono persi finendo in una zona impervia alle pendici del Monte Cuarnan (vedi mappa), sopra la galleria che conduce a Gemona, un punto in cui già in passato si sono verificati interventi di ricerca.  
I tre giovani del gemonese di età compresa tra i 17 e i 19 anni percorrendo il sentiero naturalistico di Silans, in un punto dove in passato si sono già verificati diversi episodi simili si sono persi: i ragazzi erano spaesati e impauriti ma in buona condizioni di salute: quella di chiamare aiuto e fermarsi ad attendere è stata la scelta giusta in un frangente simile.

IL LUOGO

  Ultimo aggiornamento: 18:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA