Tragedia in gara, autopsia sul direttore. I familiari del ciclista 23enne: «Scioccati dalla diffusione del video»

Martedì 24 Maggio 2022
Nicola Venchiarutti
1

ANCONA/UDINE - È stata disposta l'autopsia sul corpo del direttore sportivo lombardo Stefano Enrico Martolini, 41 anni, morto domenica pomeriggio a Castelfidardo durante la gara ciclistica «Trofeo Comune di Castelfidardo». Il tecnico della Viris Vigevano era stato investito dal ciclista friulano 23enne Nicola Venchiarutti, della Work Service, nella volata finale, a 300 metri dal traguardo. Il pm Andrea Laurino, che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, indagando come atto dovuto il 23enne, ha dato l'incarico al medico legale Mauro Pesaresi che inizierà domani mattina, 25 maggio, i riscontri. Martolini si trovava sul marciapiede quando è stato travolto dalla bici. Un impatto violento, ripreso anche da un filmato in cui si vede lo sportivo finire sul marciapiede e centrare il tecnico per finire poi contro un muro. Venchiarutti è stato operato all'ospedale di Torrette e le sue condizioni, date inizialmente per gravi, stanno migliorando. Il fratello e il padre della vittima fanno sapere, attraverso lo Studio3A-Valore Spa, società specializzata nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini a cui si sono rivolti, di essere rimasti scioccati dalla pubblicazione, soprattutto sui social, dei video che documentano il tragico incidente e chiedono di rimuovere gli ultimi secondi relativi all'impatto e all'immagine del loro caro esanime a terra. La famiglia di Martolini, che non era sposato e non aveva figli, sarà seguita dall'avvocato Massimo Cesca del foro di Macerata. Nominato anche un consulente di parte per gli accertamenti medico legali che sarà Marco Palpacelli. Ancora da fissare il funerale che sarà celebrato appena la salma verrà restituita ai familiari.

Ultimo aggiornamento: 25 Maggio, 08:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci