​Lei non gli porta subito le sigarette
e lui le distrugge la casa: arrestato

PER APPROFONDIRE: aggressione, arresto, sigaretta, Tolmezzo
​Lei non gli porta subito le sigarette  e lui le distrugge  la casa: arrestato

di Paola Treppo

TOLMEZZO - La chiama al telefono e le chiede con insistenza di portale subito a casa un pacchetto di sigarette. Lei, impegnata al lavoro, non ce la fa. Allora lui, preso dall’ira, raggiunge l’abitazione della donna, sfonda la porta dell’ingresso dell’atrio, poi quella dell’appartamento e le sfascia la casa: distrugge tv, mobili e tutto quello che trova a portata di mano. Poi esce sul terrazzo dove viene notato da un carabiniere libero dal servizio del Norm della Compagnia di Tolmezzo, comandato dal luogotenente Domenico Colonna, che lo riconosce: è un ragazzo del posto di 24 anni, già noto per reati specifici.



Il giovane, poi, non pago di aver spaccato la casa della donna, una 50enne del luogo, si reca nel bar che la sventurata gestisce vicino all’ospedale, “Il Quadrato”: la minaccia di morte e la ingiuria davanti a tutti gli avventori che chiamano il 112 temendo possa accadere il peggio. Sul posto arrivano i carabinieri ma la vista delle divise non lo fa calmare. Anzi: il 24enne prende una bottiglia in mano, si scaglia contro i militari e ne ferisce uno, prima di essere immobilizzato da un carabiniere cintura nera di karate.



A quel punto il giovane viene arrestato e collegato alla distruzione dell’alloggio della donna avvenuto poche ore prima. Adesso deve rispondere di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni, minaccia aggravata, violazione di domicilio aggravata e danneggiamenti. Si tratta di M.D.M, per cui, dopo l’arresto, è stato disposto nei suoi confronti l’obbligo di firma.



Il fatto è accaduto ieri, 4 giugno, a Tolmezzo (Udine); procedono gli uomini del capitano Stefano Bortone.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 5 Giugno 2015, 17:03






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
​Lei non gli porta subito le sigarette
e lui le distrugge la casa: arrestato
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2015-06-05 23:22:06
.... allucinante!!! e patetico. Quando si dice ItaGGliaaa si dice nulla... Siamo nel terzo millennio e ancora siamo anni luce indietro. Cosa aspettano a equipaggiare le forze dell'ordine con la pistola Taser. Ogni giorno rischiano la vita per ubriaconi, schifezze e ciurme di extracomunitari, e ancora niente. Basta vedere anche questo carabiniere ora deve stare fuori servizio e che gli è andata bene... Aiutiamo queste persone la polizia e i carabinieri che rischiano la vita per noi, per 1500 euro al mese. I carabinieri e la polizia " non sono militari dell'esercito " che non fanno nulla e non rischiano nulla se non vanno in missione. Nell'esercito di solito passano il tempo in caserma a imboscarsi e aspettare i 1000 euro alla fine del mese e aspettare le 16 del pomeriggio per scappare a casa e ancora meglio il Venerdì che alle 12 hanno già finito e fino al Lunedì " la pacchia ASSOLUTA ". Congratulazioni alle forze dell'ordine, grazie per quello che fate!
2015-06-05 23:13:08
Obbligo di firma, nota bene. E poi di nuovo libero!
2015-06-05 22:04:26
E' stato disposto nei suoi confronti l' obbligo di firma?!?!... Tutto qui ? Mi cadono le ginocchia... per forza questi ne combinano di tutti i colori... Qua siamo noi, tutti fuori di testa... questo " buonismo " sarà la nostra rovina...
2015-06-05 21:49:21
una volta c'erano i manicomi criminali, ma ormai le cose valide sono state tutte eliminate
2015-06-05 17:59:03
Mamma quante .... Il fumo uccide , è vero!