Dal Veneto a Salisburgo in bicicletta: arrivano 2 nuovi percorsi sul fiume

PER APPROFONDIRE: bibione, bici, brussa, caorle, lignano, tagliamento
La foce del Tagliamento tra Lignano e Bibione - Foto Aldo Sodoma

di Paola Treppo

LIGNANO e BIBIONE - Più mondi che si uniscono in un unico e affascinante percorso in bicicletta nella natura che cambia, per vivere la bellezza della pineta, della laguna e del fiume alpino. A realizzarlo sono le località balneari di Bibione e Lignano Sabbiadoro, tra le prime d’Italia per numero di presenze, che apriranno a breve due nuovi collegamenti ciclabili, rendendo le spiagge dell’Alto Adriatico ancora più vicine e fruibili per il turista amante delle due ruote. 

Il battello per le bici 
Entro maggio saranno inaugurati un "passo barca" che unirà Lignano Sabbiadoro a Bibione ed entro la stagione estiva un ulteriore collegamento fra Bibione e la Brussa, spiaggia non urbanizzata del comune di Caorle (Venezia). Il primo è un nuovo collegamento con un battello per il trasporto di bici e persone da una località all’altra, che consentirà di attraversare con nuovi mezzi il Tagliamento, perchè fino a ora era possibile farlo soltanto in auto, per stabilire un contatto sempre più profondo con la natura. 

Un pontile a 500 metri dal suggestivo faro di Bibione, di inizio Novecento, recentemente ristrutturato, da cui si gode una vista mozzafiato sul mare, sarà il punto di partenza del traghetto per Lignano Sabbiadoro, che approderà sul pontile della darsena Marina Uno a Riviera, diventando punto di accesso per esplorare la località friulana e il suo entroterra. 

240 km tra spiaggia e natura 
I nove chilometri della straordinaria pista ciclabile, la Passeggiata Adriatico, lungo la spiaggia di Bibione, si sommeranno agli otto di Lignano, inclusivi anche del nuovo lungomare in corso di ristrutturazione. Una rete di itinerari che, considerando anche gli altri percorsi per le due ruote tracciati nell’entroterra, arriva così a toccare i 240 km, garantendo agli amanti della bicicletta la possibilità di raggiungere da un lato Venezia e, dall’altro, la ciclabile Alpe Adria, che connette Grado a Salisburgo, in Austria.

Verso la Brussa 
L’imbarcazione verso il territorio della Brussa, invece, partirà dal porto di Bibione Pineda e attraccherà nel nuovo pontile della Brussa, vicino al Museo Ambientale di Vallevecchia. Sarà una vera e propria escursione in barca, che farà da spola tra un luogo e l’altro: un’occasione straordinaria per ammirare la ricchezza e la varietà della laguna veneta, tra labirinti di canne e l’eleganza di aironi e cicogne. 

Un nuovo treno
Sempre dedicato agli amanti delle due ruote sarà il nuovo treno che, dal 25 marzo al 21 ottobre, collegherà Verona con la Latisana, Lignano e Bibione, e che sarà attrezzato con appositi posti per biciclette. Chi vorrà potrà salire in sella al suo mezzo appena uscito dalla stazione e, seguendo il percorso ciclabile lungo il Tagliamento, arrivare fino al fascinoso faro di Bibione o alla sabbia dorata di Lignano, per poi eventualmente proseguire lungo gli altri percorsi che si snodano nell’entroterra.

Un settore in super espansione
L’interesse nei confronti del cicloturismo è del resto in forte crescita: ne è prova il costante aumento di turisti in bicicletta, tanto che negli ultimi anni in Europa il fenomeno è stato valutato 44 miliardi di euro, con un valore potenziale che solo in Italia si aggira attorno ai 3,2 miliardi. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 10 Aprile 2018, 17:41






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Dal Veneto a Salisburgo in bicicletta: arrivano 2 nuovi percorsi sul fiume
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-04-11 12:09:58
Salvo i parcheggianti auto che, bonta' loro, lascino almeno uno spazio.Spettacolo purtroppo frequente...anche davanti a case dotate di parcheggio interno.Giusto per uno sfizio...anarchico...mai sanzionato.All'ora di pranzo, tutti a magna'.Tregua!.