Gianni Amelio racconta a Pordenone e Udine il film Hammamet

Martedì 21 Gennaio 2020 di Loma
Gianni Amelio sul set di Hammamet con Pierfrancesco Favino nei panni di Bettino Craxi
1

Bettino Craxi lo definiva esilio, i suoi detrattori in Italia parlavano di latitanza. Primo a portare al cinema il periodo di Bettino Craxi in Tunisia è il film di Gianni Amelio Hammamet, che racconta le visite di amici e rivali, la malattia che avanzava e il desiderio di difendersi fino alla fine, la dimensione più intima e privata del politico socialista nei suoi negli ultimi mesi di vita. Arrivato nei cinema lo scorso 9 gennaio, Hammamet è il film del momento e riflette su uno spaccato scottante della storia d'Italiaa recente. Sono passati vent’anni dalla morte di uno dei leader più discussi del Novecento italiano, e il nome di Bettino Craxi, che una volta riempiva le cronache, è chiuso oggi in un silenzio assordante anche se proprio il film e il concomitante anniversario della morte hanno riportato all'attenzione il dibattito sul Craxi statista, la politica tra gli anni Ottanta e Novanta e l'inizio di Tangentopoli.
A presentare Hammamet al pubblico di Pordenone e Udine arriva giovedì 23 gennaio Gianni Amelio, ospite a Cinemazero - dove introdurrà la proiezione delle ore 20.45 – e al Cinema Centrale, dove incontrerà il pubblico al termine della proiezione delle 20.15. 


Basato su testimonianze reali, il film non vuole essere una cronaca fedele né un pamphlet militante. Nessuno dei personaggi, nemmeno Bettino Craxi (interpretato da uno straordinario Pierfrancesco Favino), è chiamato con il suo vero nome. Il film, basato su testimonianze reali, è un thriller fondato su tre tappe. Il re caduto: il primo socialista con l'incarico di Presidente del Consiglio dei Ministri, indagato poi nell'inchiesta Mani Pulite. La figlia che lotta per lui: Stefania, istitutrice della Fondazione Craxi, volta a tutelare l'immagine del padre. Infine, l'ultimo capitolo, il terzo, dedicato a un misterioso giovane, che entra nell'ambiente politico della famiglia Craxi, provando a demolirlo da dentro.

Ultimo aggiornamento: 15:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA