Gravi convulsioni del bimbo dopo la gita: non è meningite

Lunedì 9 Ottobre 2017 di Paola Treppo
8

UDINE e GRADO - Un bambino di un anno e mezzo è ricoverato in gravi condizioni nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Udine dopo un brutto episodio di convulsioni. Il piccolo stava viaggiando in automobile con il padre, la madre e la sorella di 6 anni lungo l'autostrada A23, di rientro da una gita nel Tarvisiano. Erano le 18 di ieri, domenica 8 ottobre, quando il piccolo ha accusato il grave malore con un forte irrigidimento del corpo: era in preda alle convulsioni. Siamo nel tratto della A23 che passa nel territorio del comune di Pontebba quando il padre accosta e chiama il 113 e il 118, chiedendo aiuto. Sul posto arriva dopo poco una pattuglia della polizia stradale di Amaro, comandata dall'ispettore capo Sandro Bortolotti; gli agenti danno una primissima assistenza alla famiglia.  ​In A23 arriva poi il personale medico del 118 con una ambulanza. Il piccolo viene trasportato con l'autolettiga all'ospedale di Tolmezzo, scortato dalla polizia. Qui le sue condizioni si aggravano e i medici decidono per il suo trasferimento in elicottero al nosocomio Santa Maria della Misericordia di Udine.

In serata si è appreso che non si tratta di meningite. Lo hanno escluso gli accertamenti medici a cui il piccolo è stato sottoposto dai sanitari dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine dove è stato ricoverato. Lo comunica l'azienda sanitaria.

 

Ultimo aggiornamento: 21:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA