Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Smascherati i due writers seriali: 664 scritte su muri ed edifici pubblici Scatta la maxi multa

Mercoledì 17 Agosto 2022
Smascherati i due writers seriali: 664 scritte su muri ed edifici pubblici Scatta la maxi multa
3

TRIESTE  - Avrebbero imbrattato con centinaia di scritte manufatti pubblici, edifici privati, pensiline delle fermate dei bus e isole ecologiche tra Trieste e Muggia: per questo motivo due giovani writer, di 21 e 23 anni, sono stati denunciati e multati con pesanti sanzioni pecuniarie. Le indagini, durate 10 mesi, sono state condotte dal Nucleo Interventi Speciali della Polizia locale di Trieste con la Polizia locale di Muggia e coordinate dalla Procura di Trieste.

Secondo quanto riscontrato dagli agenti, anche con la raccolta di testimonianze e l'analisi dei social media, i due giovani sarebbero stati autori di 664 imbrattamenti, di cui quasi 500 a Trieste e la parte restante a Muggia. Durante una perquisizione delle abitazioni sono stati acquisiti e posti sotto sequestro anche nuovi elementi di prova, come ad esempio materiale per disegnare e centinaia di bozzetti utili per perfezionare lo stile e la velocità di esecuzione.

Il Regolamento comunale di polizia urbana, ricorda la Polizia locale di Trieste, prevede una sanzione di 3000 euro per ogni scritta rilevata, quello per la Gestione dei rifiuti 300 euro per ogni imbrattamento su bottini o altri supporti.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci