I vicini sentono la puzza: nella casa Ater c'è un cadavere, è omicidio

PER APPROFONDIRE: ater, cadavere, rione gretta, trieste
I vicini sentono l'odore:  in casa un cadavere  con ferite da taglio  Interrogato 90enne

di Elisabetta Batic

TRIESTE -  Il cadavere di un uomo, Mauro Vazzano, di 40 anni, è stato trovato oggi, 14 agosto, in una casa Ater del rione di Gretta, al terzo piano dello stabile di via Santi 7. Il cadavere è in avanzato stato di decomposizione. Era adagaiato sul letto. Si tratterebbe di omicidio: sul corpo ci sono gravi ferite da taglio. Stando alle prime ricostruzioni, la vittima, che era il titolare del contratto d'affitto dell'allogio popolare, ospitava da qualche tempo un anziano, un novantenne,che è stato trovato in casa dalla polizia e ora è in Questura, sotto interrogatorio. Ad avvisare le forze dell ordine sono stati i vicini di casa che sentivano cattivo odore provenire dall’appartamento, e che si erano insospettiti perché vedevano solo il novantenne mentre Vazzano non lo si vedeva in giro da tre settimane  Sul posto è arrivata la polizia locale che ha fatto la scoperta e ha avvertito la polizia di Stato che è arrivata anche con la scientifica. 

Tra il 25 e il 26 agosto del 2011 in uno stabile abbandonato dell’Ater in via Gemona 5, sempre nel rione di Gretta, si consumò un delitto atroce dove perse la vita un ragazzo di 23 anni, Giovanni Novacco. Venne legato, imbavagliato, torturato e infine barbaramente ucciso. Dopo sette anni il rione viene scosso da un nuovo fatto di sangue.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 14 Agosto 2018, 19:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
I vicini sentono la puzza: nella casa Ater c'è un cadavere, è omicidio
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti