Lascia il campeggio hippy, parte verso il monte ma non torna alla tenda

Lunedì 15 Luglio 2019
​Lascia il campeggio hippy e parte verso il monte: recuperato dai soccorsi

TRIESTE - Un giovane di 27 anni, originario del Canada, che ieri sera non aveva fatto rientro alla sua tenda dopo un'escursione sul monte Giaf, è stato individuato e recuperato stamattina dai tecnici del Soccorso alpino e speleologico di Maniago (Pordenone) e dall'elicottero della Protezione civile.

Il giovane era partito ieri verso le 10 dal campeggio hippy in località Nudris, dicendo alla fidanzata di voler salire sul Monte Giaf. L'allarme per il mancato rientro è scattato questa mattina intorno alle 4. Le squadre a piedi hanno trovato tracce di salita intuendo il percorso fatto dal ragazzo. Successivamente si è alzato in volo anche l'elicottero per la ricerca dall'alto. Una squadra di soccorritori è stata sbarcata in cima per battere il monte in discesa.

Verso le 9.30 il giovane è stato rintracciato e riportato a valle con l'elicottero. Ai soccorritori ha raccontato di aver preso una traccia di cacciatori che poi ha smarrito, rimanendo bloccato in una zona impervia. In serata si era fermato su un cocuzzolo, a quota 1100 metri, per passarvi la notte. Alle operazioni si soccorso hanno partecipato anche i Vigili del Fuoco e i Carabinieri.

Ultimo aggiornamento: 16:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA