Le pietre staccate dalla roccia all'origine del deragliamento del treno

Mercoledì 24 Giugno 2020 di Marco Corazza
Il treno deragliato a Miramare
Le pietre staccatesi dalla parete e finite sui binari sono all'origine del deragliamento del treno a Miramare. È ancora sospeso il traffico ferroviario tra Monfalcone e Trieste, e lo sarà almeno fino alle 18 di oggi, quando la circolazione dovrebbe riprendere normalmente, dopo l'incidente avvenuto lunedì pomeriggio in seguito all'uscita dai binari di un carrello di un treno regionale.

Il deragliamento sarebbe stato causato dalla presenza di sassi sui binari dovuta a una piccola frana, pietre staccatesi dalla vicina parete di roccia. Sul posto stanno per questo operando tecnici della Rfi e una squadra di rocciatori, che sta mettendo in sicurezza proprio la parete di roccia. Intanto, la Procura di Trieste sul caso ha aperto una inchiesta ma non avrebbe posto sotto sequestro il convoglio stesso, che intanto è stato rimosso all'alba di ieri per essere portato in officina a Trieste per le riparazioni. Il traffico ferroviario viene svolto in queste ore da un servizio sostitutivo di bus tra le stazioni di Trieste e Monfalcone.  © RIPRODUZIONE RISERVATA