Accoltellò 17enne per ucciderlo, kosovaro di 19 anni condannato a 6 anni e a riscarcire 30.00 euro

Martedì 19 Maggio 2020
TRIESTE - Il Tribunale di Trieste ha condannato con rito abbreviato a 6 anni di detenzione per tentato omicidio il 19enne kosovaro che il 12 ottobre del 2019 a Trieste aveva ferito gravemente con due coltellate all'addome e al torace un 17enne della Bassa Friulana. L'episodio era avvenuto lungo la Scala dei Giganti, a pochi passi dalla centrale piazza Goldoni. Inizialmente le indagini si erano concentrate su di un quindicenne di origini nordafricane che in un primo momento si era assunto la responsabilità dell'aggressione. A seguito di ulteriori indagini era però stato fermato il giovane di origini kosovare, accusato di tentato omicidio pluriaggravato dai futili motivi.

A marzo il quindicenne era stato condannato a tre anni e otto mesi per concorso in tentato omicidio dal tribunale dei minorenni, anche in questo caso con il rito abbreviato. Secondo l'accusa, il diciannovenne kosovaro sarebbe stato mosso dalla volontà di dimostrare il dominio sulla zona dove è avvenuto l'episodio. Nei suoi confronti era stata chiesta la condanna a 10 anni, ma il giudice non ha considerato l'aggravante, stabilendo la pena in 6 anni. Alla famiglia del ragazzo ferito, costituitasi parte civile è stato riconosciuto un risarcimento di 30 mila euro. 
Ultimo aggiornamento: 17:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA